Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Ospedale, i lavoratori di Ortopedia in protesta: "Personale scarso: rischiamo di commettere errori"

I dipendenti hanno organizzato un presidio per porre sotto i riflettori il problema del mancato rispetto del numero dei posti letto deliberati dall'azienda: "L'errore umano è sempre dietro l'angolo, figuriamoci in condizioni di stress lavorativo"

Si è svolto sotto il caldo di questa metà di luglio il presidio di protesta organizzato dalla RSU dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana davanti l'edificio 3 dell'ospedale di Cisanello. I lavoratori dell'Ortopedia I Universitaria lamentano la mancanza di personale e il non rispetto dei posti letto deliberati dall'azienda. 
"E' una questione di sicurezza sia per i degenti che per gli operatori sanitari - afferma Luca Bonfiglio, delegato RSU Nursing Up - il numero dei posti letto deliberati nel nostro reparto sono 18 unità e molte volte, anzi spesso, questo numero viene abbondantemente superato. Nonostante la RSU abbia chiesto chiarimenti in merito i vertici aziendali non hanno fornito alcuna risposta nascondendosi dietro la 'prossima' riorganizzazione aziendale. Ribadisco che la protesta è fatta per garantire un'adeguata assistenza ai pazienti ricoverati: l'errore umano è sempre dietro l'angolo...figuriamoci in condizioni di stress lavorativo".

"Il presidio sotto l'edificio 3 nasce dall'esigenza di riportare l'attenzione sulle problematiche del reparto di Ortopedia I Universitaria - fa eco Giorgio Pannocchia, delegato RSU eletto nella lista della FP CGIL - ormai da più di un anno denunciamo una dotazione organica insufficiente e negli ultimi tempi siamo venuti a conoscenza che i posti letto dovrebbero essere 18, ma spesso il numero viene superato. Questo non sarebbe un problema , se conseguentemente si mettesse a disposizione più personale, ma questo non avviene. Inoltre in questo reparto il clima interno è pessimo e oltre al carico di lavoro eccessivo si somma anche un alto tasso di stress-lavoro/correlato. Certo la nuova riorganizzazione che prevede la nascita della COXA (reparto dedicato alla protesica) non può avvenire in un clima cosi teso, qualcuno deve intervenire".

Domenica Carella, delegata RSU eletta nella lista COBAS aggiunge: "La Direzione ci appare molto distante sia sul primo (rispetto dei posti letto) che sul secondo (copertura organica) problema, possibile che in questa azienda la Direzione non sia capace di far rispettare i letti concordati ai Direttori delle U.O. e che tutti possano agire come se fossero casa propria?".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale, i lavoratori di Ortopedia in protesta: "Personale scarso: rischiamo di commettere errori"

PisaToday è in caricamento