Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Lavoro, contratti in scadenza: presidio dei dipendenti della Normale in Piazza Cavalieri

Circa 30 lavoratori hanno manifestato insieme ai Cobas contro gli incarichi precari e le gare d'appalto che esternalizzano i servizi. Il sindacato: "Futuro incerto per le persone"

Precariato ed esternalizzazioni. Sono questi i temi che hanno portato in Piazza Cavalieri, stamani 25 luglio, una 30ina di lavoratori degli appalti della Scuola Normale in scadenza di contratto.

I Cobas Lavoro Privato di Pisa hanno denunciato, con un volantinaggio, "non solo la precarietà dei posti di lavoro assegnati con gare alle ditte esterne e alle cooperative, ma anche i processi di esternalizzazione dei servizi, ormai abituali sia nel settore pubblico che in quello privato, e che rappresentano una forma di frammentazione e divisione del lavoro, una privatizzazione strisciante nel pubblico impiego e la polverizzazione dei contratti nazionali e dei comparti nelle aziende private, senza peraltro ottenere quei presunti risparmi che sono la giustificazione, a conti fatti infondata, del trasferimento dei servi a ditte esterne".

"Nel caso della Scuola Normale - spiega Marcello Pantani dei Cobas - si tratta di lavoratrici e lavoratori impiegati nelle pulizie, alla mensa, nel portierato: il loro destino è incerto, mentre dalla Normale non arriva alcun segnale per capire quali siano le intenzioni dell'amministrazione. Anche le richieste di incontro sono state, finora, vane. Nonostante il caldo e il periodo, le/i trenta che oggi hanno partecipato al presidio/assemblea hanno dimostrato la volontà di lottare per i propri diritti e per difendere il proprio posto di lavoro: sarebbe bene che l'amministrazione della Scuola ne tenesse conto".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, contratti in scadenza: presidio dei dipendenti della Normale in Piazza Cavalieri

PisaToday è in caricamento