Siria: presidio in Logge di Banchi per dire no ad intervento Nato

L'appuntamento è fissato per sabato 31 agosto alle ore 17,30. L'iniziativa è organizzata dalla sinistra antagonista e dalla rete dei Comunisti pisani che accusano anche il Governo italiano di aver mantenuto una posizione ambigua

Presidio alle 17,30 in Logge di Banchi sabato pomeriggio, in concomitanza con la ricorrenza dei bombardamenti del 31 agosto 1943 che causarono oltre 3mila morti tra i civili, per dire no ad un intervento Nato in Siria.

"A settant'anni di distanza dai bombardamenti angloamericani su Pisa, la solita mano assassina continua a seminare morte e distruzione nel mondo''. Comincia così il volantino diffuso dalla sinistra antagonista e dalla rete dei Comunisti pisani ''contro l'aggressione alla Siria''.
''La sanguinosa strategia di destabilizzazione della Siria - afferma la rete dei Comunisti - organizzata e sostenuta attivamente dalle potenze occidentali e dai loro alleati (Israele, Giordania, Arabia Saudita, Qatar, Turchia), attraverso l'uso massiccio di mercenari legati ad Al Qaeda e all'Islam radicale, sta subendo un'escalation pericolosa. Il probabile attacco angloamericano e francese rischia di far esplodere, insieme all'intera area mediorientale, il fragile equilibrio tra grandi poli in competizione''.

Inoltre, secondo la sinistra radicale ''l'amministrazione Usa, spalleggiata da Inghilterra e Francia, lavora per un'aggressione unilaterale della Nato senza mandato Onu, come nel 1999 contro la Jugoslavia e come allora o per l'Afghanistan, l'Iraq e la Libia, l'attacco è preparato da una poderosa campagna di manipolazione mediatica, incurante delle informazioni sul probabile uso dei gas da parte delle bande foraggiate dall'esterno''. Critiche anche al Governo italiano che ha assunto ''una posizione ambigua e contraddittoria per nascondere il ruolo di portaerei che la penisola italiana svolge al servizio della Nato: tutte le basi militari sono in piena attività per sostenere la nuova aggressione''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento