Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Giuseppe Mazzini

Telecom, lavoratori ancora in presidio: appuntamento davanti alla Prefettura

In concomitanza con altre manifestazioni in varie città della Toscana, anche a Pisa i dipendenti tornano in piazza dopo il presidio davanti alla Torre

Continuano in tutta Italia presidi, manifestazione e scioperi dei lavoratori del Gruppo Telecom Italia - Tim. "La decisione di TIM di cancellare la contrattazione aziendale è un danno per il paese intero - sottolineano da Slc/Cgil - Fistel/Cisl - Uilcom/Uil - infatti, si va a ridurre le potenzialità di una azienda che è il motore dello sviluppo tecnologico del paese perseguendo solo tagli dei costi. Invece di investire e sviluppare il mondo delle TLC e dell'ICT si tarpano le ali alle professionalità presenti e l'unica scelta è esternalizzare attività al minor costo, con danni evidenti sulla qualità del servizio. A ciò si aggiungono le decisioni dell'AGCOM che a breve potrebbe determinare pesanti ricadute occupazionali anche in Toscana, grazie alla liberalizzazione della manutenzione della rete che darà carta bianca all'appalto e al subappalto senza regole, soprattutto in termini di diritti dei lavoratori e di qualità del servizio".

Domani, mercoledì 30 novembre, in tutta la Toscana, i lavoratori sciopereranno per un'ora e mezzo in difesa dei posti di lavoro, per lo sviluppo del settore TLC nel paese e per difesa dei diritti dei lavoratori.

Saranno organizzati in contemporanea presidi in tutta la regione.
A Pisa, dopo il presidio dei lavoratori sotto la Torre Pendente, che si è svolto alcuni giorni fa, il ritrovo è previsto davanti alla Prefettura a partire dalle ore 16.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecom, lavoratori ancora in presidio: appuntamento davanti alla Prefettura

PisaToday è in caricamento