Cronaca

Prevenzione incendi: la Prefettura di Pisa alza l'attenzione delle istituzioni

Il Prefetto ha inviato una nota agli enti locali con raccomandazioni per rafforzare i presidi di tutela

Con l’entrata in vigore del divieto di abbruciamento e accensione di fuochi su tutto il territorio regionale (1 luglio - 31 agosto), il Prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo, con una nota indirizzata alla Provincia, ai Comuni, alle Forze di Polizia, al Comando dei Vigili del Fuoco e ai Gestori dei pubblici servizi, ha posto l’accento sulle raccomandazioni recentemente emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in materia di contrasto agli incendi boschivi e di interfaccia.

Tutti gli enti sono stati invitati ad attivare iniziative di previsione, prevenzione e di lotta attiva agli incendi, quali la pulizia e manutenzione del bosco, la riduzione del materiale combustibile, anche in prossimità delle reti viarie e ferroviarie, l’elaborazione di apposite pianificazioni d’emergenza per gli insediamenti turistici ubicati nei pressi di aree boschive. E' stata evidenziata, inoltre, l’importanza dell’attivazione del Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi Livorno-Pisa, operativo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20, in grado di ricevere le segnalazioni e le richieste di intervento in caso di incendi.

"Gli incendi che si sono registrati negli ultimi anni nel territorio pisano, se da un lato hanno testimoniato lo straordinario impegno a tutti i livelli territoriali dei dispositivi di spegnimento del sistema di protezione civile, dall’altro hanno determinato la necessità di rafforzare - ha detto il Prefetto Castaldo - progressivamente le strategie di previsione e di prevenzione, nonché i meccanismi di intervento da parte di tutti gli attori a vario titolo coinvolti nella gestione del fenomeno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione incendi: la Prefettura di Pisa alza l'attenzione delle istituzioni

PisaToday è in caricamento