Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Prevenzione contro l'uso della droga: gli stabilimenti balneari scendono in campo

L'iniziativa è coordinata da Confesercenti Toscana Nord. Dopo i campeggi, il progetto domenica 8 agosto arriverà sul litorale pisano

Campeggi e stabilimenti balneari di Confesercenti Toscana Nord uniti contro la droga. Dopo l’adesione di Assocamping che nelle settimane scorse ha distribuito opuscoli nelle proprie strutture per sensibilizzare sui pericoli derivanti dall’uso delle droghe, domenica 8 agosto la campagna si allargherà anche agli stabilimenti balnerati Fiba Confesercenti. "La droga non va in vacanza e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari - spiega Alessandro Burchi, responsabile Assocamping Pisa - gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo 'sballo' a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. Per arginare questo problema è necessario non solo contrastarlo con un’efficace azione delle forze dell’ordine, ma anche prevenirlo: è vitale che i ragazzi in vacanza non siano tentati di sperimentare sostanze che danneggeranno il loro fisico e la loro mente, oltre a esporli a pericoli letali".

Da qui l’importanza di una capillare campagna di informazione. Ancora Burchi. "Nelle settimane scorse volontari dell’associazione 'Mondo Libero dalla Droga' della Toscana hanno fatto visita ai nostri campeggi, da Tirrenia fino alla Versilia, per informare i turisti sui pericoli delle sostanze stupefacenti. Una campagna che non si occupa solamente delle droghe 'classiche' spacciate in strada, ma anche della dipendenza dall’alcool e dell’abuso di farmaci e psicofarmaci. Per questo sono stati consegnati opuscoli che trattano i più comuni tipi di sostanze, con informazioni sugli effetti collaterali a breve e lungo termine, dati statistici e testimonianze di chi ne ha fatto uso. 'Mondo Libero dalla Droga' - prosegue il responsabile di Assocamping - è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o si abusi di alcool. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Per questo - conclude - in accordo con gli stabilimenti balneari del nostro sindacato Fiba Confesercenti, riproporremo la campagna anche sulle spiagge domenica prossima".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione contro l'uso della droga: gli stabilimenti balneari scendono in campo

PisaToday è in caricamento