rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Pontedera: Primo Maggio nel ricordo di Alvaro Fantozzi

Il sindaco Franconi ha reso omaggio alla tomba del sindacalista ucciso

Questa mattina, 1° maggio, nel giorno della Festa dei Lavoratori, il sindaco di Pontedera Matteo Franconi ha reso omaggio ad Alvaro Fantozzi, deponendo un mazzo di fiori sulla sua tomba nel cimitero comunale.
"Era una domenica di aprile, cento anni fa, quando il segretario della Camera del Lavoro di Pontedera, Alvaro Fantozzi, fu ucciso in un agguato da tre colpi di rivoltella di sicari fascisti mentre si recava a una riunione sindacale per riorganizzare la Lega mista di operai e contadini - ricorda Franconi in un post Facebook - Fantozzi aveva solo 29 anni ma era già una figura di riferimento per la vita pubblica della città e del territorio: sotto la sua direzione la Camera del Lavoro svolse un ruolo attivo nelle vertenze sindacali e nelle agitazioni di protesta contro il caro-viveri e nella rivendicazione di diritti e tutele di tutti i lavoratori. Poche settimane dopo questo vile assassinio anche l'intera vita democratica della città fu interrotta dall’invasione da parte di migliaia di camicie nere".

"Questo 1° maggio 2022, deponendo un mazzo di fiori sulla sua tomba, lo abbiamo voluto dedicare alla memoria di Alvaro Fantozzi ricercando nel suo straordinario insegnamento i valori che ancora oggi, un secolo dopo la sua morte, dobbiamo coltivare per rifiutarci, ostinatamente, di accettare il lavoro insicuro che uccide, quello irregolare che sfrutta, quello precario che mortifica, il lavoro diseguale che discrimina, quello negato che umilia la dignità delle persone - prosegue il sindaco - la strada da percorrere non può che continuare ad esser quella indicata dalla nostra Costituzione che proprio sul lavoro fonda il patto della nostra convivenza: per questo abbiamo deciso di far visita anche al cantiere del nuovo polo Dino Carlesi dove, da domani, le decine di maestranze coinvolte saranno nuovamente sul posto per proseguire quella grande impresa collettiva finalizzata a concludere entro settembre un presidio di formazione che oltre 600 studenti aspettano di poter vivere".
"Quel tricolore sul tetto della scuola in costruzione ci ricorda come il diritto al lavoro e quello allo studio siano davvero le due gambe che questo meraviglioso paese ha scelto per camminare verso l'unico futuro possibile: quello della pace e della democrazia" conclude Franconi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: Primo Maggio nel ricordo di Alvaro Fantozzi

PisaToday è in caricamento