Calcinaia: via ai lavori per la nuova scuola

Posato venerdì il primo mattone che segna l'inizio di un interventi da circa 5,5 milioni di euro, interamente provenienti da fondi governativi ed europei

Posato oggi, 16 ottobre, il primo mattone del nuovo plesso scolastico di Calcinaia che radunerà la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la direzione didattica. Un intervento che dovrebbe concludersi in due anni e del valore previsto di 5,5 milioni di euro, provenienti  interamente da fondi governativi ed europei. L’intervento segue quelli effettuati effettuati negli ultimi anni sul territorio comunale. "Realizzare una scuola è come aprire una finestra sul futuro di una comunità - ha dichiarato il Sindaco del Comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi - perché il domani appartiene ai nostri ragazzi agli studenti e alle studentesse che oggi si preparano ad affrontarlo. Per questo è importante che gli spazi scolastici siano moderni, accoglienti, piacevoli. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile raggiungere questo obbiettivo".

Anche la consigliera regionale, Alessandra Nardini, ha voluto essere presente a questo appuntamento ricordando come “realizzare una scuola sia un gesto di amore verso la comunità. L’amministrazione di Calcinaia, la giunta attuale e quelle precedenti hanno davvero fatto un ottimo lavoro per consegnare ai ragazzi e al territorio scuole belle ed efficienti. Devo dire che in Valdera l’attenzione sull’edilizia scolastica è sempre stata alta come dimostrano gli importanti risultati raggiunti in questi anni".

La scuola sarà realizzata completamente con pannelli di legno ecocompatibili, su una superficie di circa 4mila metri quadri e secondo i massimi standard di sicurezza antisismica. Previsto il controllo solare per le finestre con sistemi di domotica, riscaldamento a pavimento in ogni aula, mentre la produzione termica ed elettrica sarà affidata in buona parte a pannelli fotovoltaici. Saranno presenti pannelli acustici in ogni stanza per garantire l'insonorizzazione rispetto alle altre aule ed il ricambio d’aria sarà assicurato da un sistema di trattamento all’avanguardia. Saranno inoltre presenti 50 posti auto all’esterno e spazi riservati agli scuolabus oltre ad un parco verde retrostante che avrà la stessa ampiezza di tutta la scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scuola dell’Infanzia disporrà di 4 aule, un dormitorio, una mensa, oltre ovviamente a tutti i servizi e potrà ospitare fino a 112 alunni, 12 insegnanti e 4 dipendenti. quella primaria disporrà invece di 15 aule, 3 laboratori, una mensa, gli appositi locali per la direzione scolastica dell’Istituto, oltre ovviamente tutti i servizi e potrà ospitare fino a 420 alunni, 30 insegnanti e 27 dipendenti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento