Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Alla mensa della Scuola Normale prodotti a chilometri zero dal territorio pisano

Per quattro weekend consecutivi le allieve e gli allievi possono usufruire di un menù con verdure di stagione, cereali, legumi e formaggi provenienti da imprese locali

La Scuola Normale Superiore aderisce al Consorzio MeNSA, che unisce alcune imprese della piana pisana dell’agroalimentare e sostiene la filiera corta, per portare sui tavoli della propria mensa prodotti a chilometro zero e che in più custodiscono un patrimonio di sapori legati alla tradizione del territorio.
Questo weekend, sabato 26 e domenica 27 giugno, sarà il terzo consecutivo in cui gli utenti del servizio mensa, in questo periodo fruibile dagli allievi del corso ordinario e del corso di perfezionamento, provenienti da tutta Italia e dall’estero, potranno sperimentare un menù preparato dai cuochi della Normale con prodotti del territorio pisano, freschi, di qualità, e di ridotto impatto ambientale, selezionati anche grazie a un sondaggio molto partecipato effettuato in pieno lockdown fra gli allievi. Nel sondaggio gli studenti evidenziavano l’esigenza di avere sempre alternative vegetariane nel cibo proposto, una maggiore attenzione alla qualità e freschezza dei prodotti e ricette regionali.

Una media di 330 utenti giornalieri ha trovato così disponibili, presso le due linee di distribuzione dei pasti, le verdure di stagione, i cereali, i legumi e i formaggi di pecora provenienti da aziende aderenti al Consorzio MeNSA. In questa prima fase del progetto (che si inserisce nell’ambito del PIT Pianura pisana, approvato e finanziato dalla Regione Toscana) partecipano le aziende Bio Colombini di Crespina, Azienda Agricola Filippi Enrico di Orciano Pisano e Azienda Sanna Formaggi di Lajatico. Il Consorzio MeNSA ha affiancato e supportato i piccoli produttori nella comunicazione con l’amministrazione della Normale e nella cura degli aspetti tecnici della fornitura.
Per il Consorzio, l’altra sfida in parallelo sarà la sperimentazione con i ristoratori privati: già due realtà importanti della ristorazione pisana come Poldino e La Buca hanno aderito al progetto. Per la Scuola Normale Superiore, si tratterà di consolidare questa esperienza e farne una pratica d’eccellenza, aprendo la strada per la sua adozione in altre realtà pubbliche di ristorazione collettiva. Obiettivo comune è la valorizzazione delle produzioni locali in una scelta che unisce qualità alimentare, amore per il territorio.

Più info sul sito www.consorziomensa.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla mensa della Scuola Normale prodotti a chilometri zero dal territorio pisano

PisaToday è in caricamento