rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Muore a 62 anni la professoressa Carboncini, fisiatra e neurologa

Aoup in lutto per la prematura scomparsa del medico che dirigeva la struttura dedicata alle Cerebrolesioni acquisite

Lutto nell'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana per la prematura scomparsa della professoressa Maria Chiara Carboncini, 62 anni, che in ospedale dirigeva la struttura dedicata alle Cerebrolesioni acquisite. Fisiatra e neurologa, professore associato e direttrice della Scuola di specializzazione in Medicina fisica e riabilitativa, si è sempre dedicata alla neuroriabilitazione e alla clinica dei disordini di coscienza, promuovendo la ricerca e organizzando eventi scientifici su questo tema per favorire la conoscenza dei meccanismi che sottendono questi stati cerebrali e i loro correlati fisiologici, la natura cognitiva di stati intermittenti di riflessi spontanei, per poter migliorare la loro definizione diagnostico-prognostica e l'intervento farmacologico e terapeutico-riabilitativo.

Dedita al lavoro, professionista seria e che prediligeva il basso profilo, si è dedicata ai suoi pazienti con un occhio sempre aperto alle innovazioni, in un universo quale è quello degli stati vegetativi di prima coscienza molto particolare, per le implicazioni multidisciplinari che esso comporta.
La sua scomparsa lascia un grande vuoto in tutti i suoi colleghi, i collaboratori e i familiari dei pazienti in cura nel suo reparto, che in lei hanno sempre trovato un punto di riferimento fondamentale. Alla famiglia e a tutti loro va il profondo cordoglio della Direzione aziendale e di tutta l'Aoup.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 62 anni la professoressa Carboncini, fisiatra e neurologa

PisaToday è in caricamento