rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca San Giuliano Terme

Pnrr e San Giuliano Terme: progetti scolastici per oltre 30 milioni

Presentati progetti per la valutazione ministeriale e raccogliere i relativi finanziamenti

Supera i 30 milioni di euro l'ammontare dei progetti che il Comune di San Giuliano Terme ha preparato per richiedere i fondi del Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, tra ammessi e in corso di valutazione. Rispetto ai già citati Parco dei Pini, ex Opera Pia e Rocca di Ripafratta, ci sono altri cinque progetti legati al mondo della scuola inseriti nelle richieste di finanziamento del Piano.

Un progetto  riguarda la costruzione di nuove scuole mediante sostituzione di edifici. Per il finanziamento in oggetto è stata candidata la scuola primaria 'G. Mazzini' di Pontasserchio. La proposta prevede la demolizione dell'edificio esistente e la realizzazione di una nuova struttura con una migliore e più efficiente distribuzione interna degli spazi oltre all'impiego di soluzioni architettoniche, strutturali e impiantistiche che massimizzino la sicurezza, il comfort interno e il risparmio energetico. L'intervento concorrerà quindi al miglioramento del patrimonio edilizio comunale e alla riduzione dei costi energetici e manutentivi. L'importo dell'intervento è di 2 milioni 232mila euro.

Circa un progetto di potenziamento dell'offerta dei servizi di istruzione, destinatario di un piano e finanziamento sarà candidata la scuola dell'infanzia di Sant'Andrea in Pescaiola. La proposta in elaborazione prevede l'implementazione degli spazi attualmente esistenti per consentire un incremento dei posti disponibili e un miglioramento del servizio anche in rapporto alla vicina struttura della 'Casa degli Orsi'. Il progetto in questione concorrerà al potenziamento e al miglioramento dell'offerta dei servizi di istruzione sul territorio comunale. L'importo dell'intervento è di 432mila euro.

Per un piano di estensione del tempo pieno e mense sarà candidato il progetto di realizzazione di una nuova mensa centralizzata in località Pappiana, che sarà a servizio sia della scuola primaria 'Domenico Marco Verdigi' che delle altre scuole del territorio comunale. L'intervento consentirà un potenziamento dell'attuale offerta dei servizi di istruzione e il potenziamento, e quindi la possibile estensione del servizio mensa a livello comunale. L'importo dell’intervento è di 1 milione 240mila euro.

Due interventi sono candidati per il potenziamento dello sport. La prima candidatura che sarà presentata riguarda la realizzazione di una nuova palestra, con servizi igienici, spogliatoi e locali accessori a beneficio della scuola primaria 'Domenico Marco Verdigi' di Pappiana. L'intervento è finalizzato a fornire adeguati spazi al chiuso per lo svolgimento dell'attività motoria alla scuola primaria di Pappiana. L'importo dell'intervento è di 1 milione 400mila euro.

La seconda candidatura che sarà presentata riguarda la realizzazione di una nuova area sportiva esterna a beneficio della scuola secondaria di primo grado 'E. Fermi' di Pontasserchio. L'intervento comprenderà la riqualificazione generale degli spazi esterni con la realizzazione di aree adatte allo svolgimento di attività sportive diversificate. L'importo dell'intervento è di 238mila euro.

"Il Pnrr è una grande occasione anche per il mondo della scuola - commenta l'assessora all'istruzione Lara Ceccarelli - come Comune cerchiamo di cogliere questa grande opportunità senza farci trovare impreparati: i progetti per i quali chiediamo il finanziamento sono importanti e corposi, destinati, se accettati, a cambiare radicalmente le scuole interessate. Continuiamo a lavorare per ottenere il risultato e ringrazio chi ci sta lavorando con grande impegno".

"Con i progetti già presentati, tra finanziati e in corso di valutazione, superiamo al momento i 30 milioni di euro - sottolinea l'assessore - per le scuole prevediamo di richiedere oltre 5 milioni e mezzo di euro e i progetti riguardano tre plessi scolastici, una palestra e un'area sportiva a servizio di una scuola. A questi si aggiungono i 20 milioni già richiesti per la Rocca di Ripafratta, mentre possiamo già contare su 5 milioni finanziati per l'ex Opera Pia e il Parco dei Pini". "La scuola è prioritaria, non è un mistero - conclude il sindaco Sergio Di Maio - il Pnrr può darci una grande mano per migliorare il nostro patrimonio edilizio scolastico, e di conseguenza la qualità del lavoro nelle scuole. La strada è quella giusta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr e San Giuliano Terme: progetti scolastici per oltre 30 milioni

PisaToday è in caricamento