Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Un robot per evitare i naufragi: segnala la presenza di ostacoli

I robot dell'Istituto di Biorobotica del Sant'Anna rimandano subito alla tragedia della nave da crociera al Giglio: questi sistemi individuano la presenza di ostacoli anche a grande distanza

Evitare il ripetersi di un disastro come quello della Costa Concordia all'isola del Giglio si può. Come? Il segreto sta nei robot. L'istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa ha sviluppato dei robot capaci di muoversi come un pesce nell'acqua e in grado di percepire la presenza di ostacoli fino a una distanza pari a quella della lunghezza della nave che li monta. Il progetto si chiama "Angels" e sarà presentato sabato alla Robofesta di Pisa, il "campionato" italiano studentesco di robotica giunto ormai alla 27ª edizione e patrocinato dal ministero della Pubblica Istruzione.

"Con questi robot dotati di elettrodi - spiega Cesare Stefanini, responsabile scientifico del progetto coordinato dal direttore dell'istituto Paolo Dario - è come se si costituisse una sorta di guscio virtuale intorno allo scafo della nave, nella sua parte sommersa, capace di individuare ostacoli in un raggio pari alla lunghezza della nave stessa. Il progetto è già stato testato ed è perfino di facile industrializzazione qualora esistessero compagnie di navigazione disposte a fare investimenti sulla sicurezza anche in questo settore, capace di affiancare la già esistente tecnologia sonar".


I piccoli robot acquatici del Sant'Anna sono utili anche per le ricerche in ambienti oscuri o a bassissima visibilità. "Sempre restando sull'attualità di questi giorni - conclude Stefanini - i nostri robot, grandi quanto una valigetta e con elettrodi che mandano impulsi a un ricevitore collocato a distanza, potrebbero essere sperimentati anche nell'ispezione dello scafo sommerso o su fondali resi imperscrutabili da eventuali perdite di idrocarburi. In questo caso il robot può girare in spazi angusti e individuare vie d'accesso che l'occhio umano non può vedere, segnalando la presenza di persone o oggetti che successivamente possono essere recuperati a colpo sicuro da operatori che si immergono nel luogo segnalato dal robot". (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un robot per evitare i naufragi: segnala la presenza di ostacoli

PisaToday è in caricamento