Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Internet veloce in tutte le scuole: sarà possibile con il progetto 'Chloe'

Firmato fra Comune, Provincia ed Università il protocollo per la condivisioni delle reti veloci fra i tre enti, con l'allacciamento delle scuole alla rete Garr, l'infrastruttura della ricerca nazionale ad alto potenziale. Si avvicina la 'Città Digitale'

Internet veloce in tutte le scuole, sfruttando la fibra ottica ed il collegamento con la rete Garr, l'infrastruttura di rete delle università e della ricerca nazionale più efficace di ogni altro collegamento disponibile sul mercato. E' l'obiettivo possibile che vede il primo passo nel protocollo firmato fra Comune, Provincia ed Università di Pisa per la condivisione di risorse e competenze: le reti in fibra dei tre enti saranno sfruttate in modo sinergico ed integrato. L'Ateneo gestirà l'allacciamento alla rete del Garr delle scuole, come richiesta di quest'ultimo.

Già sei istituti in via di collegamento alla rete Garr: il Liceo Dini, il Liceo Galilei, l’Istituto Pacinotti e la succursale scuola media Fucini di via Benedetto Croce sono stati connessi attraverso la fibra ottica di proprietà dell’Ateneo e in parte della Provincia; il Liceo Buonarroti e l’Istituto Santoni di Cisanello sono stati connessi con tecnologia Ftts di Fastweb e tramite la fibra dell’Ateneo. Per altri plessi scolastici sono state avviate le procedure per l’effettuazione dei lavori o sono stati predisposti dei progetti di fattibilità.

L’accordo, basato sul progetto denominato 'Chloe', è stato siglato dal Presidente della Provincia Marco Filippeschi, dall’assessora alle Politiche socioeducative e scolastiche Marilù Chiofalo per il Comune e dal presidente del Sistema informatico dipartimentale Riccardo Cambini per l’Università. "Si tratta della prima messa a sistema delle infrastrutture tecniche di Comune, Provincia e Università, per realizzare la Città Digitale – ha affermato Filippeschi – utilizzando le infrastrutture telematiche delle tre istituzioni è possibile connettere alla banda larga tutte le scuole pisane, di ogni ordine e grado creando un sistema unico di interscambio tra rete in fibra ottica, wireless e altro cablaggio. Un vero passo avanti verso gli obiettivi dell’Agenda Digitale".

Marilù Chiofalo: "La connettività a banda larga delle scuole è una delle infrastrutture del nostro più complessivo piano per l'innovazione di processo di apprendimento/insegnamento. Il progetto include anche: un luogo di ricerca didattica e formazione dal nido alle superiori, e la previsione di un cloud per le scuole puntando poi sull'idea del 'bring your own device'. E' grazie alla presenza di questa piano, progettato in rete con le Scuole tutte sin dall'inizio, che siamo riusciti ad aggiudicarci quasi 60mila euro di finanziamenti, il massimo a cui potevamo accedere, dal bando Miur per la connettività e che sono in corso di impiego per la connettività interno, con gli Istituti Superiori che si sono tirati dietro i Comprensivi".

"Con l'accordo che abbiamo siglato oggi – ha detto il presidente del Sistema Informatico Dipartimentale dell'Ateneo Riccardo Cambini – realizziamo una collaborazione strutturale tra i principali enti del territorio per offrire servizi tecnologici e di avanguardia alle scuole pisane, che rappresentano per la nostra Università un interlocutore privilegiato a cui vogliamo rivolgere sempre maggiore attenzione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet veloce in tutte le scuole: sarà possibile con il progetto 'Chloe'

PisaToday è in caricamento