Cronaca

Da Pisa al mare in bici, ecco il progetto: il Comune chiede il finanziamento alla Regione

Per completare la ciclopista dell'Arno servono 5,3 milioni di euro, 2,5 milioni dei quali chiesti alla Regione. Filippeschi: "Un progetto strategico che collegherà la città da Riglione al litorale"

Da Pisa al mare in bici. E' questo l'obiettivo del progetto approvato ieri, 16 maggio, dalla Giunta Comunale di Pisa e presentato oggi alla Regione Toscana. Un 'piano' del valore complessivo di 5,3 milioni di euro e per le quali è stato chiesto un finanziamento regionale di 2,5 milioni. "Un progetto strategico - spiega il sindaco Filippeschi - perché collegherà la città, fin da Riglione, al litorale. Alcuni tratti sono già esistenti, per altri i lavori iniziano ora e adesso con questo progetto termineremo l’opera. Pisa si conferma città amica della bicicletta, da vivere sulle due ruote, e turistica con nuove possibilità per i visitatori". Se la Regione dovesse approvare la richiesta i cantieri potrebbero partire entro la fine dell'anno. I lavori, nel suo insieme, non saranno comunque completati prima del 2019. "Abbiamo le carte in regola - afferma l'assessore alla Mobilità, Giueseppe Forte - per ricevere il finanziamento regionale: i progetti sono pronti e le opere programmate da tempo. Daremo risposte nuove ed intelligenti ai cittadini dando loro nuove opportunità di mobilità sostenibile. Infine, sfruttando questa linea di azione, riusciamo a ricucire urbanisticamente due quartieri come Pisanova e Cisanello".

>>> GUARDA IL VIDEO: PISA E LA BICICLETTA, TRA PRESENTE E FUTURO <<<

IL PROGETTO. I punti cardine sono la costruzione del ponte ciclopedonale sull’Arno e della ciclopista 'Il Trammino'. Accanto a queste due opere, che complessivamente dovrebbero 'costare' circa 5 milioni e 150 mila euro, l'amministrazione investirà altri 150 mila euro per una serie di interventi anch’essi volti a completare la ciclopista dell'Arno. "L’amministrazione - afferma l'assessore al Bilancio, Andrea Serfogli - mette a bilancio 3 milioni di euro, 1,5 milioni per il 2017 e 1,5 milioni per il 2018. Realizzare e completare la pista Calambrone-Pisa, significa anche realizzare un primo tratto di un nuovo e ambizioso progetto, la ciclopista Tirrenica: progetto europeo per la ciclabilità del litorale, dalla Liguria a Roma. La ciclopista 'Il Trammino' permetterà inoltre di valorizzare il vecchio tracciato ferroviario la cui proprietà, in virtù del federalismo demaniale, è adesso comunale".

PONTE SULL'ARNO. Il Ponte ciclopedonale avrà una lunghezza di 195 metri e un larghezza di 3,5 metri, e unirà Riglione a Cisanello. Sarà anche dotato di due passerelle mobili che potranno essere alzate e abbassate in relazione alla piena del fiume. L’opera sarà realizzata con il contributo dell’Aoup che cofinanzierà la stessa opera e realizzerà il tratto di pista ciclabile, già previsto in progetto che, dal ponte lato Cisanello si collegherà, lungo la golena, con le Piagge. Attraversato il ponte, si potrà arrivare in centro percorrendo i tratti in fase di completamento proprio in questi giorni (rete interna, via Bargagna, via Matteucci); oppure, si potrà percorrere la ciclopista dell’Arno che attraversa le Piagge, costeggiando i nuovi centri culturali di Pisa. Sul lato di Riglione, il ponte darà continuità alla pista ciclopedonale dell’Arno fino al confine con il comune di Cascina.

CICLOPISTA 'IL TRAMMINO'. La ciclopista collegherà La Vettola a Marina di Pisa, seguendo il tracciato della vecchia ferrovia, usata dai pisani per andare al mare fino agli anni ’60. La pista, larga 3 metri, correrà per la gran parte all’interno del Parco di San Rossore e sarà posta sul lato destro dei binari, così da godere dell’ombra della vegetazione circostante. 'Il Trammino' versione bike si congiungerà alla pista di via Livornese a La Vettola (i lavori per questo tratto partiranno nel mese di giugno 2017, all'interno dei lavori per riqualificare via Livornese). Il punto di arrivo sul litorale è la vecchia stazione ferroviaria, che sarà oggetto di riqualificazione a opera del Comune.

I TRATTI DI COMPLETAMENTO. Accanto alle due opere primarie, l’amministrazione investirà risorse proprie per una serie di interventi di completamento. Partendo dal litorale, si prevede la realizzazione del percorso ciclo pedonale nel centro di Tirrenia e tra Tirrenia e Marina di Pisa, per un investimento totale, rispettivamente, di 20 mila e 40 mila euro. A ciò si aggiunge la sistemazione della segnaletica orizzontale in prossimità della vecchia stazione ferroviaria sul litorale per 7 mila euro. Avvicinandoci alla città è invece prevista la riqualificazione del ponte del Cep con la creazione di una pista ciclabile protetta ricavata dalla carreggiata del ponte. Sarà realizzato anche un tratto di pista che collegherà il Parco di San Rossore alla ciclopista dell’Arno attraverso il ponte del Cep per un investimento di 50 mila euro. Nel centro cittadino, si procederà all’allargamento dei marciapiedi in via Croce e la creazione di un percorso ciclopedonale protetto su Ponte della Vittoria. L’investimento in questo caso è di 40 mila euro. Infine, per un totale di 5 mila euro è previsto l’adeguamento del percorso ciclopedonale delle Piagge; 30 mila euro per manutenzione straordinaria fino al confine di Cascina. 

Il rendering del ponte sull'Arno

ponte arno rendering-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Pisa al mare in bici, ecco il progetto: il Comune chiede il finanziamento alla Regione

PisaToday è in caricamento