Cronaca

"Collegamenti": dalla radio al teatro, in scena pazienti con disagi

Il progetto è nato nel 2009 grazie alla collaborazione dell'emittente radiofonica Punto Radio. Oggi il gruppo è on line grazie ad un blog, a Facebook e ad un canale YouTube. Spazio anche a performance teatrali

Garantire il diritto alla parola ai pazienti con disagio psichico, contrastare la solitudine esistenziale e sociale del paziente e della sua famiglia, stimolare la capacità relazionale sia nel gruppo di lavoro che in contesti pubblici, contrasto allo stigma nei confronti delle persone con problemi di salute mentale, questi sono i principali obiettivi del progetto “Collegamenti” messo in atto dal servizio di Salute Mentale della ASL 5 di Pisa, in collaborazione con l’emittente radiofonica Punto Radio, l’istituto scolastico Pesenti e il patrocinio della Provincia di Pisa.

Il progetto radio “Collegamenti” nasce nella primavera del 2009 all’interno dei percorsi riabilitativi del Centro Diurno di San Frediano a Settimo del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL 5 di Pisa.
Il progetto radio ha assunto nel tempo diversi significati. E’ diventato un progetto di espressione creativa, un luogo in cui ognuno poteva manifestare se stesso nei tempi e nei modi che credeva opportuni, uno spazio aperto alle questioni generali del disagio psichico, e alle storie particolari di chi ha dovuto affrontare un tale problema, un luogo che si apre alle varie e più disparate realtà sociali del territorio.

Dopo un contatto con Punto Radio di Cascina, che ha messo a disposizione le sue frequenze, sono seguite alcune trasmissioni sperimentali prima dell’estate 2009. A partire da settembre 2009 il programma va regolarmente in onda in diretta tutti i venerdì dalle 11 e 30 alle 12.
L’incontro con Punto Radio è stato fondamentale per il progetto. Luca Doni, giornalista e direttore di Punto Radio, è diventato parte integrante del gruppo, accogliendolo e supportandolo nella costruzione di una redazione radiofonica.
Con il tempo il gruppo si è aperto ad un’altra forma di comunicazione attraverso la creazione di un blog dove si possono riascoltare tutte le puntate e dove si trovano notizie varie relative a “Collegamenti” ed è possibile anche la diretta streaming, grazie al collegamento ad una webcam, inoltre è stato creato anche un profilo su facebook. Da qualche tempo è attivo un canale su youtube “Collegamenti channel” dove vengono caricati i video girati in esterna (forum salute mentale, raduni nazionali radio). Tuttavia si è comunque sentita l’esigenza di acquisire competenze specifiche circa l’uso della voce e di come si sta davanti a un microfono, l’utilizzo dei mezzi audiovisivi per la ripresa, la registrazione e il montaggio di eventi, così come l’acquisizione di competenze nei vari software utilizzati.

A tal fine da poco è stato completato un percorso di formazione di “tecniche di comunicazione radiofonica” a cui ha partecipato con impegno tutto il gruppo.

Un altro obiettivo perseguito in questi anni è stato quello di ampliare l'esperienza coinvolgendo nel progetto altri soggetti che fanno parte della realtà sociale come l’Istituto Superiore Antonio Pesenti di Cascina e la “Fondazione Sipario Toscana“.
Da più di un anno in redazione sono stabilmente coinvolti 11 studenti dell’Istituto Pesenti coordinati dalla professoressa di lettere Stefania Gigli. Un altro importante spazio di collaborazione è quello con la Fondazione Sipario Toscana con cui c’è una collaborazione che risale a circa vent’anni fa nel campo della riabilitazione attraverso il teatro. Insieme al teatro Politeama è stato progettato e costruito, all’interno del laboratorio teatrale che è un’attività del Centro Diurno di San Frediano a Settimo, una rubrica radiofonica. Il gruppo è stato ospite in diretta di Radio 24 partecipando come interlocutori nel programma “La Zanzara”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Collegamenti": dalla radio al teatro, in scena pazienti con disagi

PisaToday è in caricamento