'Facciamo chiasso in centro': il progetto per rigenerare il centro storico di Castelfranco di Sotto

Una nuova illuminazione e installazioni artistiche per far rivivere i chiassi nel centro del paese. Il progetto promosso dal Comune si candida ai finanziamenti regionali

Pulizia dei chiassi a Castelfranco di Sotto

Far rivivere le strade e gli antichi angoli del centro storico. E' l'obiettivo del progetto 'Facciamo chiasso in Centro' con cui l’amministrazione comunale di Castelfranco di Sotto parteciperà al bando della Regione Toscana che finanzia i progetti di investimento finalizzati alla riqualificazione e rigenerazione degli spazi urbani. Il progetto, se ammesso, potrebbe usufruire di un contributo della Regione pari all’80% su una spesa massima di 50mila euro.

L'idea del comune è quella di intervenire su 7 chiassi ubicati nel centro storico del capoluogo, con un intervento strutturale che prevede l’installazione di un’illuminazione appositamente studiata per abbellire queste porzioni caratteristiche del centro storico. Il flusso luminoso generato dai nuovi impianti a led è funzionale all’illuminazione di installazioni temporanee, frutto di un lavoro di animazione del Centro che si svilupperà attraverso la produzione di opere artistiche, performance temporanee ed istallazioni site specific temporanee. L’obiettivo è di creare un rapporto di sinergia con la popolazione del centro. I risultati attesi sono sull’estetica dei chiassi, con un intervento a livello strutturale che li renda luoghi di cultura.

Parte del progetto è anche la realizzazione di un’inchiesta che porti alla realizzazione di una sceneggiatura teatrale che rappresenti le tipicità ed il vissuto del Centro Storico. La messa in scena della pièce teatrale è pensata per essere prodotta parallelamente all’inaugurazione delle istallazioni artistiche nei chiassi.

"Il nostro obiettivo - spiegano il sindaco Gabriele Toti e l’assessore Monica Aringhieri che ha seguito il progetto - è quello di contrastare i processi di abbandono e di rarefazione del piccolo commercio e dell’artigianato vivacizzando gli spazi di relazione del centro. Siamo di fronte a una grave crisi commerciale e sociale, con molti fondi sfitti e saracinesche abbassate, il Comune ha già attivato un percorso di agevolazioni fiscali sulla tassazione locale e misure di incentivi e sostegni economici ed agevolazioni per stimolare operazioni di rivitalizzazione, ma le azioni per recuperare il Centro Storico non si fermano".

"Opere necessarie ed urgenti come il rifacimento di via Mazzini - specifica l’assessore al Centro Storico Federico Grossi - restano escluse da questo tipo di progettazione ma restano una priorità sulla quale l’amministrazione si adopererà al più presto per individuare gli adeguati finanziamenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Ladri in azione nella notte: colpiti negozi del centro

  • Neonato morto schiacciato dall'airbag: la Procura apre un fascicolo

Torna su
PisaToday è in caricamento