'La notte è giovane': ragazzi a confronto con la questione abitativa attraverso l'arte

Il progetto, a Castelfranco di Sotto, porterà alla realizzazione di un documentario con musiche originali

Questa mattina 5 ottobre nella Sala del Consiglio Comunale di Santa Croce sull’Arno, alla presenza del Sindaco Giulia Deidda e dell’assessore alla coesione sociale Nada Braccini, è stato presentato 'La notte è giovane', un progetto che nasce dalla collaborazione tra l'Associazione Tra i Binari Aps e l'Associazione Le Querce di Mamre Onlus, e che ha fatto del Centro di ospitalità notturno, sito in via Don Puglisi a Santa Croce sull’Arno, luogo di intervento, incontro ed indagine per l'azione artistico-sociale.

L’azione ha visto il coinvolgimento attivo del Rock City ets di Santa Croce sull’Arno e dei suoi membri come attori protagonisti con la finalità di mettere in connessione una realtà locale con i giovani del territorio. L'intervento rientra all'interno del progetto 'Giovani protagonisti per le comunità locali 2019', gestito da Cesvot, Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì.

Il progetto ha la finalità di stimolare la percezione e la consapevolezza per quanto riguarda la questione abitativa, ponendo una lente d'ingrandimento su una situazione di emergenza sociale che riguarda italiani e stranieri che usufruiscono del Centro di ospitalità notturno. E' stato attivato un percorso laboratoriale d'indagine tra i fruitori del Centro e la cittadinanza, in particolare creando argomento di discussione nel mondo giovanile attraverso il coinvolgimento del Rock City ets di Santa Croce sull’Arno. Questo con la finalità di sensibilizzare i ragazzi, attraverso il mezzo teatrale ed artistico, ad una realtà molto vicina a loro, ma poco conosciuta.

Il progetto prevedeva in fase iniziale un laboratorio teatrale che portasse alla realizzazione di un’azione performativa urbana per mettere in dialogo tutte le realtà coinvolte con la cittadinanza locale. Tuttavia, in seguito allo stop delle attività dovuto al lockdown e al conseguente cambio delle circostanze sociali, abbiamo dovuto rimodulare l’azione di partenza. A tal proposito nel mese di luglio scorso siamo potuti tornare a frequentare in tutta sicurezza il Centro Notturno potendo così ripartire con le azioni previste. L’obiettivo finale è la realizzazione di un documentario che possa raccontare la storia del luogo e le vite di tutti coloro che in questi mesi di lavoro hanno condiviso l’esperienza. Il Centro Rock City ets, coadiuvato da Simone De Fazio, si è incentrato sulla realizzazione della colonna sonora originale che accompagnerà il documentario. Organizzazione generale del progetto è di Beatrice Nutini. La Presentazione del Documentario è prevista per fine novembre 2020. Gruppo Proponente Associazioni Tra i binari Aps e Le Querce di Mamre. Partner Comune di Santa Croce sull’Arno, Rock City ets, La pietra d’angolo cooperativa sociale, Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento