rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Innovazione e cultura: il progetto pisano “Memory Sharing”

L'associazione culturale Acquario della Memoria, composta da membri dell'Università di Pisa, è in lizza per vincere i 100mila euro del bando CheFare dell'Associazione Doppiozero, che premia i nuovi modi di fare cultura in Italia

Valorizzare e condividere i ricordi di una comunità, ricostruendo la storia di un territorio partendo dalle esperienze personali dei singoli abitanti. E' questo quello che si propone di fare il progetto Memory Sharing, ideato dall'associazione Acquario della Memoria del regista/documentarista Lorenzo Garzella. Nata nel 2008 da un gruppo di lavoro di professori, laureandi e dottorandi dell'Università di Pisa oggi concorre fra i 40 progetti raccolti nel bando CheFare, promosso da Doppiozero e co-finanziato da varie fondazioni e reti sociali e culturali italiane. L'ambito premio sono i 100mila euro utili alla realizzazione del lavoro.

L'obbiettivo del progetto è connettere generazioni, tecnologia, scienza e creatività. Individuato un tema si mobilità la cittadinanza fra internet e territorio per raccogliere dalle singole persone e famiglie le loro storie, cimeli, fotografie, diari, tutto ciò che racconta la vita della comunità. Il materiale verrà raccolto e digitalizzato, per essere poi catalogato, ordinato e composto in forma narrativa e coinvolgente, con eventi rivolti sia alla comunità d'origine che all'esterno. Film-documentari, film-multischermo, ma anche laboratori inter-generazionali: gli anziani portano le loro foto ai più giovani, i quali mostrano loro come inserirle sul computer e connettersi al mondo del web. Replicabile in ogni territorio, il progetto pilota è “Pisa e la Guerra”, legato cioè alla città ed alla Seconda Guerra Mondiale, e sarà realizzato in occasione del 70° anniversario della Liberazione (giugno/dicembre 2014).

Le tappe del concorso sono arrivate quasi alla conclusione. Dopo aver superato le prime selezioni per vincere è necessario essere uno degli 8 progetti più votati sul portale del bando CheFare, votazioni on-line che si concluderanno il 13 marzo prossimo. Gli ultimi finalisti saranno valutati da un'apposita giuria ed il 3 aprile sarà proclamato il vincitore. Eccovi qua sotto il promo del progetto, per saperne di più e votare potete cliccare qua.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione e cultura: il progetto pisano “Memory Sharing”

PisaToday è in caricamento