rotate-mobile
Cronaca San Giuliano Terme

Pontasserchio, si punta alla riqualificazione del Parco della Pace: in lizza per i fondi Pnrr

Una serie di interventi in programma per un totale di 2 milioni di euro

Tra i giardini pubblici candidati all'avviso del Ministero della Cultura per l'accesso ai fondi del Pnrr c'è anche il Parco della Pace 'Tiziano Terzani' di Pontasserchio. Il totale richiesto ammonta a 2 milioni di euro.
"Il progetto di riqualificazione del Parco della Pace di Pontasserchio è consistente e molto completo - commenta l'assessore al Bilancio, alla progettazione e alla rigenerazione urbana del Comune di San Giuliano Terme Matteo Cecchelli - mi piace notare come si inserisca anche nel sistema di mobilità dolce di cui abbiamo già parlato a proposito della riqualificazione di piazza Giovanni XXIII nella stessa frazione di Pontasserchio, che grazie ai fondi regionali che ci siamo aggiudicati per la realizzazione di un 'parcheggio sostenibile'. Il parco è un bene prezioso e abbiamo ritenuto doveroso candidarlo ai fondi del Pnrr per aumentare la qualità di ciò che può offrire a chi ne usufruisce".

"Non è certo da oggi che conosciamo il grande valore storico, culturale e ambientale del Parco della Pace di Pontasserchio - sottolinea l'assessore all'Ambiente Filippo Pancrazzi - basti pensare alla ricchezza del patrimonio arboreo presente. In questo progetto esprimiamo la nostra volontà di migliorarne ulteriormente la qualità, valorizzando ed esaltando il suo passato e il suo valore storico, ma con una visione più moderna, soprattutto relativamente alle funzioni ecologiche delle specie presenti. Un intervento che non sarà quindi solo estetico, ma che avrà risvolti positivi anche per la biodiversità dell'area".

"Questo è un progetto di portata storica - conclude il sindaco Sergio Di Maio - perché darebbe un volto nuovo e migliore a un parco che è già bellissimo di suo e che quest'anno si appresta a tornare a ospitare Agrifiera dopo due anni di stop causa pandemia. Non solo, da parte nostra abbiamo già approvato un progetto per riqualificare l'ingresso lato via Vittorio Veneto, lato 'borgata', insomma: sarà migliorata l'accessibilità a beneficio di tutti".

Il progetto

L'attuale stato conservativo del parco richiede l'attuazione di una serie di interventi volti al recupero e alla riqualificazione dei percorsi pedonali, della parte a verde (area boscata e tappeti erbosi) e dello spazio adibito a parcheggio. Il progetto prevede i seguenti interventi:

- Recupero e cura di alberature secolari mediante interventi di potatura e alleggerimento della parte aerea, intervento di consolidamento branche e fitosanitario endoterapico su piante secolari di particolare pregio.

- Abbattimento di filare e piante ad alto fusto compromesse e incoerenti con la struttura del Parco; ripristino di aiuole coerentemente con le caratteristiche storiche del contesto installazione di piante da limone in vasi di terracotta.

- Inserimento di nuovi tappeti erbosi e recupero di quelli esistenti.

- Collocazione di nidi artificiali per avifauna e di bat-box per chirotteri.

- Realizzazione di camminamenti drenanti all'interno del parco, di una nuova pavimentazione dell'area a parcheggio e di percorsi a elevata accessibilità.

- Restauro dei tempietti e della fontana e valorizzazione dei resti della villa Prini Mazzarosa.

- Restauro di vari basamenti in pietra e laterizio presenti in maniera diffusa lungo i viali della villa.

- Recupero, consolidamento, riqualificazione e rifunzionalizzazione delle due limonaie poste a sud del luogo dove sorgeva la villa.

- Pulizia e ripristino della cimasa in mezzane del muro perimetrale.

- Ripristino profondo di alcune porzioni del muro perimetrale, in particolar modo dell'accesso originario alla villa e del cancello pedonale principale.

- Realizzazione di un impianto di irrigazione con vasca di raccolta da impianti di smaltimento acque meteoriche e di vasca aggiuntiva di accumulo per l'impianto di irrigazione.

- Realizzazione di un impianto di illuminazione a led in tutto il parco, di colonnine di ricarica veicolare, di postazione per bike sharing.

- Installazione di rete wi-fi.

- Realizzazione di una nuova recinzione per la separazione delle varie aree del parco-

- Fornitura e posa in opera di staccionate lignee per la messa in sicurezza dei fossi presenti e di segnaletica e pannelli informativi.

- Realizzazione di ponticelli per il completamento dei percorsi pedonali nel parco.

- Installazione di impianto di videosorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontasserchio, si punta alla riqualificazione del Parco della Pace: in lizza per i fondi Pnrr

PisaToday è in caricamento