Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Nuovo stadio: scelto il progetto vincitore

Si tratta di quello dello studio Iotti-Pavarani che prevede la riqualificazione della tribuna esistente. Ci sarà una copertura leggera traslucida

La nuova Arena Garibaldi porterà la firma dello Studio di Architettura Iotti-Pavarani. Ora i tifosi nerazzurri possono davvero in concreto pensare al futuro stadio che ospiterà le partite casalijnghe del Pisa Sporting Club, ma non solo. Il Comitato Tecnico - incaricato di scegliere di progetto di ristrutturazione da realizzare tra i 7 presentati di fronte a tutta la comunità cittadina lo scorso 25 settembre - riunitosi presso la sede nerazzurra ha espresso infatti all’unanimità la propria preferenza verso la proposta dello Studio Iotti-Pavarani per una serie di valutazioni ben rappresentate dal verbale di assegnazione.

I motivi della scelta

- Completa rispondenza ai requisiti posti nelle Linee Guide del Concorso di idee per la valorizzazione per lo Stadio di Pisa;
- Ampia rispondenza ai requisiti richiesti dalla normativa, di settore e non, in merito agli interventi di riqualificazione degli stadi esistenti.
- Qualità urbanistica del progetto, in termini di offerta e organizzazione spaziale degli spazi pubblici e/o di uso pubblico;
- Coerenza nella localizzazione e definizione del mix funzionale e di servizi, con particolare attenzione alla differenziazione dell’offerta di livello locale/quartiere e urbano;
- Soddisfacimento delle dotazioni degli standard entro il perimetro di progetto, e compatibilità con i vincoli urbanistici - paesaggistici presenti;
- Cura ed efficace traduzione spaziale - compositiva, nell’inserimento dell’architettura nel contesto urbano circostante, sia nelle immediate vicinanze allo stadio, sia nel rapporto con le emergenze storiche - architettoniche esistenti;
- Definizione architettonica e spaziale delle opere di mitigazione e compensazione per l’inserimento paesaggistico dell’edificio.

Questi i membri del Comitato Tecnico: Giuseppe Corrado (Presidente Pisa S.C), Giovanni Corrado (Consigliere Pisa S.C.), Mirko Paletti (Consigliere Pisa S.C.), Alessandro Pasquarelli (Amministratore Delegato Innovation Re), Michele Candeo (Direttore Tecnico Innovation Re), Rino Pagni (Consigliere Ordine degli Architetti di Pisa, in rappresentanza della Presidente Patrizia Bongiovanni), Marco Gesi (Prorettore Università di Pisa con delega alle attività sportive, in rappresentanza del Magnifico Rettore Paolo Maria Mancarella)

"Il Comitato Tecnico, oltre ad avere concordato unanimemente sul progetto prescelto - si legge in una nota del Pisa Sporting Club - ha dichiarato lo stesso come immediatamente eseguibile, in modo da poter dare corso con tempestività ai successivi e necessari adempimenti".

Il progetto

Il progetto vincitore, quello della Iotti e Pavarani Architetti Studio Associato, porta come titolo 'Una nuova piazza per la città'. L'idea di fondo è quella di costruire uno spazio aperto in cui la comunità possa riconoscersi. Uno stadio in grado di garantire una grande esperienza collettiva ma anche di replicare, dal punto di vista dell'eleganza, della luminosità e della leggerezza, la vicina Piazza dei Miracoli. In questo senso lo stadio sarà, più che un oggetto di design, un'opera in dialogo con il quartiere. Il progetto prevede la riqualificazione della tribuna esistente con l'avvicinamento, anche in questo caso, degli altri tre lati al rettangolo di gioco. Prevista una copertura leggera traslucida alta come quella esistente, così come l'utilizzo di un impianto fotovoltaico per rendere autonomo energeticamente l'edificio. Si accederà allo stadio da una piazza rialzata che sarà luogo d'ìncontro per il quartiere. Ci sarà anche un caffè ristorante su due livelli e 400 parcheggi sotto le tribune est e sud. Verrà anche riqualificata via Rosmini, in particolare all'angolo con via Ugo Rindi: qui ci sarà l'ingresso agli spazi commerciali e il museo del Pisa Calcio dal quale si potrà poi accedere agli spogliatoi.

Il commento del sindaco

"Era stata una delle presentazioni più convincenti. Di certo di forte integrazione con il tessuto urbano circostante e per la qualità architettonica. Molto bene, dunque. Ora avanti, per la presentazione del progetto preliminare e per l'avvio dei procedimenti previsti" così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi commenta la scelta da parte della società Pisa Sporting Club del progetto di riqualificazione dello stadio. "Il Comune ha messo a disposizione i suoi tecnici per i necessari confronti - prosegue Filippeschi - è già utile una prima discussione con il Consiglio territoriale di partecipazione, che rappresenta e coinvolge il quartiere, e una presentazione del progetto scelto ai rappresentanti dei gruppi del Consiglio Comunale, che dovrà prendere le sue decisioni. Ci proponiamo di sviluppare un nuovo e sostenibile sistema di mobilità urbana anche per servire gli eventi sportivi e di spettacolo e i flussi di visitatori. Dobbiamo fare del rinnovamento della gloriosa Arena Garibaldi un volano di più estesa riqualificazione urbana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo stadio: scelto il progetto vincitore

PisaToday è in caricamento