Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Giornata della memoria a Pisa: il programma delle iniziative

Issata su Ponte di Mezzo la bandiera della Pace che sventolerà fino al 30 gennaio

Ricordare e raccontare con lo sguardo all’attualità. 'Pisa non dimentica' propone, in collaborazione con Acquario della Memoria, Aned, Anpi, Anppia, Associazione 24 marzo, Cise, Cineclub Arsenale, Comunità ebraica di Pisa, Ufficio scolastico provinciale, Fondazione Teatro di Pisa, I.T.C. Pacinotti, Liceo artistico Russoli, Liceo scientifico Buonarroti, Officine Garibaldi, Programma Cultraéducazione, Questura di Pisa; Scuola di musica del litorale pisano, Scuola Normale Superiore, Toscana Aeroporti e Università di Pisa, un calendario di iniziative che legano la memoria al tema, attualissimo, della lotta contro ogni conflitto. Un legame che il comune di Pisa ha voluto sottolineare issando stamani, venerdì 19 gennaio, sul Ponte di Mezzo la bandiera della Pace che sventolerà fino al 30 gennaio.

"Saranno celebrazioni non rituali con un significato di grande attualità - ha sottolineato il sindaco Marco Filippeschi durante la conferenza stampa di presentazione delle iniziative - quest’anno ricorrono gli 80 anni dalla firma delle leggi razziali e razziste, un anno importante perché è ancora attuale la lotta contro il razzismo. Issiamo la bandiera della pace sul nostro ponte contro ogni conflitto e promuoviamo nel pomeriggio del 27 gennaio una manifestazione antifascista. Ricordando che le leggi razziali furono stabilite dal fascismo e chi oggi rievoca quella triste memoria dei disvalori del razzismo deve avere una risposta dalla comunità".

"L’apertura dei cancelli di Auschwitz - ha ribadito l’assessore Marilù Chiofalo - ha spalancato lo sguardo su ciò di cui l’umanità è capace: 6 milioni di ebrei, 1 milione e mezzo di deportati politici, centinaia di migliaia di sinti, omosessuali e disabili uccisi non in nome di follia ma di un lucido ragionamento che misuriamo anche oggi nei luoghi di studio, lavoro e istituzionali, amplificati dai social: nella totale incapacità di confrontarsi e accogliere persone altre, uniche con le loro diversità, la 'soluzione finale è eliminarle".

Le celebrazioni si apriranno il 24 gennaio con la cerimonia in memoria di Angelo de Fiore, Giusto tra le Nazioni e già questore di Pisa prima presso la questura di Pisa e poi presso l'aeroporto Galileo Galilei. A seguire, presso il Palazzo della Prefettura, la commemorazione ufficiale con gli interventi delle autorità civili e militari e la partecipazione degli studenti e le studentesse delle scuole medie superiori di Pisa. Il 29 e 30 gennaio Andra Bucci, cittadina onoraria di Pisa e deportata, e Vera Vigevani Jarach, Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora e perseguitata dalle leggi razziali, saranno a Pisa per incontrare gli/le studenti delle scuole pisane. Durante tutta la settimana si terranno conferenze, spettacoli, concerti e dibattiti. All’Arsenale e al Nuovo verranno proiettati film tematici.

Il programma delle inziative

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della memoria a Pisa: il programma delle iniziative

PisaToday è in caricamento