rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

L'edizione 2022 della Giornata della solidarietà ritorna in presenza: oltre 4mila studenti coinvolti

L'evento di mercoledì 27 aprile è promosso dall'associazione Nicola Ciardelli Onlus

Mercoledì 27 aprile tornerà in presenza a Pisa la Giornata della Solidarietà. E' stata presentata stamani, giovedì 21 aprile, l’edizione 2022 alla presenza di istituzioni, enti ed associazioni cittadine che partecipano all’evento. A presentare la Giornata sono stati il sindaco di Pisa Michele Conti, la presidente dell’Associazione Federica Ciardelli, il direttore del Cidic dell’Università di Pisa Saulle Panizza, Valeria Raglianti per l’Ufficio scolastico provinciale e Silvia Panichi, presidente della Giuria del concorso. L’evento, promosso dall’Associazione Nicola Ciardelli Onlus in collaborazione con l’amministrazione comunale e l’Ufficio Scolastico Regionale ambito territoriale di Pisa, rivolto a tutti gli studenti e a tutte le studentesse del territorio, ha visto il succedersi, a partire dal primo aprile, di numerosi incontri in collegamento da remoto, che si avvicenderanno fino al 26 aprile, e che tracceranno il percorso che porterà, mercoledì 27 aprile, allo svolgimento della Giornata in presenza. Una tradizione che gli ultimi due anni di pandemia avevano interrotto, imponendo una rimodulazione del consueto format di questo evento, al quale l’Associazione aveva comunque dato continuità attraverso una formulazione a distanza, e che, per il 2022, torna ad esprimersi attraverso un format misto, arricchito di eventi in collegamento da remoto, eventi in modalità blended ed eventi in presenza (a partire dalle ore 8.30 del 27 aprile), ai quali potranno partecipare tutte le scuole, di ogni ordine e grado.

"Una Giornata che vede protagonista l’intera città che si apre ai giovani studenti e alle giovani studentesse attraverso l’accoglienza nei luoghi di studio e di ricerca, di cura e di accoglienza, laici e religiosi, sotto il comune denominatore della partecipazione, della condivisione e dell’impegno di ognuno verso la realizzazione di una società più consapevole delle diversità presenti nel tessuto sociale, più attenta ai bisogni ed alle esigenze di tutti e più solidale - afferma la presidente dell'Associazione Federica Ciardelli, che ringrazia - l'intera città per aver pienamente condiviso questo intento, quanto mai importante alla luce del difficile momento storico che ha coinvolto l’intero pianeta, e per l’impegno profuso nella complessa organizzazione di questo evento. E' con grande gioia che annuncio la partecipazione complessiva, nonostante le difficoltà del momento che stiamo ancora vivendo, di oltre 4mila studenti e studentesse".

"Ringrazio Federica Ciardelli - ha dichiarato il sindaco di Pisa Michele Conti - che, con la sua grande costanza e passione, è riuscita ad organizzare la Giornata della Solidarietà anche nel periodo della pandemia. Credo che i valori della Giornata quest’anno siano particolarmente sentiti: il valore della pace innanzitutto, lo stesso per cui Nicola Ciardelli stava operando nei territori colpiti dalla guerra in Iraq, oggi più che mai attuale e imprescindibile in un momento in cui stiamo purtroppo vivendo il dramma della guerra dentro l’Europa. In secondo luogo il valore della partecipazione che ogni anno questa manifestazione riesce a smuovere, coinvolgendo migliaia di studenti di ogni ordine e grado all’interno di un percorso formativo importante che si basa sui valori della Costituzione Italiana, che è il fondamento della nostro paese, della nostra storia e della nostra vita di tutti i giorni. La Giornata del 27 aprile è diventata ormai un evento istituzionale, che permette, attraverso le tante iniziative organizzate in collaborazione con il tessuto associativo cittadino, di rendere partecipe la nostra città e di stringerci intorno all’altro valore fondamentale, quello della solidarietà. L’associazione Ciardelli rappresenta un esempio virtuoso di come da un dolore personale sia potuto nascere un percorso condiviso con tutta la comunità, con importanti iniziative di solidarietà come quella realizzata in Kosovo per aiutare molti bambini con problemi di salute. Un grazie all’Associazione Ciardelli a nome della città per tutto il lavoro svolto in questi anni".

Alle ore 12 come consuetudine, si terrà cerimonia di chiusura della mattinata in piazza XX Settembre, per assistere, condizioni climatiche permettendo, alla presenza delle Autorità cittadine e dei rappresentanti dell'Associazione Nicola Ciardelli Onlus, all'aviolancio in Ponte di Mezzo, a cura della Sezione di paracadutismo sportivo dell’Esercito. La Giornata della Solidarietà 2022 si concluderà, grazie alla sinergia e alla comunione di intenti con l'Università di Pisa, in particolare con il Cidic e il suo Direttore, Saulle Panizza, responsabile scientifico del Progetto, con il concerto di Primavera dell’Orchestra di Unipi, diretta dal Maestro Manfred Giampietro, alle ore 21, presso il Teatro Verdi. Il tema scelto, "La Costituzione come fondamento di una partecipazione consapevole e punto di partenza per il perseguimento degli obiettivi comuni di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030", rientra nell’ambito dell’insegnamento trasversale dell’educazione civica e ha l’obiettivo di sensibilizzare i giovani studenti e le giovani studentesse sull’importanza dell’impegno di ognuno verso la costruzione di un futuro più sostenibile, inclusivo, pacifico e solidale. Di fronte agli orrori delle guerre, che lo scenario internazionale purtroppo continua ad offrirci quotidianamente, Pisa vuole farsi portatrice di un messaggio di sensibilizzazione e di speranza, promosso nel nome di chi ha toccato con mano la devastazione della guerra e le sofferenze di coloro che sono costretti a subirle, primi tra tutti i bambini.

L'Associazione propone una Giornata che ha come scenario l’intera città e che coinvolge luoghi significativi e diversi tra loro, attraverso percorsi che si ispirano ai principi ed ai valori, trasversali, contenuti nella Carta costituzionale, ai quali sono collegati i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, che sono destinati a favorire interventi in aree cruciali per l’umanità e il pianeta, riassumibili attraverso le “5P”: Persone, Pianeta, Prosperità, Pace, Partnership. Cinque aree tematiche all’interno delle quali sono stati suddivisi ben 84 percorsi proposti grazie alla collaborazione e la sinergia dell’intera città: 58 in presenza, 24 in collegamento da remoto e due in modalità blended.

Sono circa 140 le classi che parteciperanno ai percorsi in presenza e 50 che hanno scelto i percorsi a distanza. Partecipazione estesa ai Comuni di San Giuliano, Palaia, Vicopisano, Bientina, Cascina e Pontedera, e alla Provincia di Lucca.  Coinvolta l’intera città e i tantissimi luoghi che la caratterizzano, molti dei quali all’aperto, compresi due grandi poli, il Giardino Scotto e il Parco di San Rossore, che accoglieranno 40 delle 140 classi in presenza. Tra i luoghi visitati nella Giornata del 27 Aprile, oltre al Comune, l’Ente Parco di San Rossore, l'Università di Pisa, la Scuola Normale Superiore, la Scuola Superiore Sant’Anna, il C.N.R, il Sistema Museale d’Ateneo e l’Opera del Duomo, che hanno offerto quest’anno un importantissimo contributo, organizzando numerosi e interessanti percorsi al loro interno. Aperti e visitati dai giovani studenti anche la Domus Mazziniana, il Tribunale, la Procura, le Officine Garibaldi, la Stazione Leopolda, le Redazioni giornalistiche, il Sistema Museale di Ateneo, Palazzo Gambacorti, Piazza dei Miracoli con il Camposanto Monumentale, il Museo delle Antiche Navi, il Duomo e il Battistero, le Mura Pisane, i Bagni di Nerone, il Tumulo Etrusco, il Giardino Scotto, il Palazzo dei XII, la Chiesa Di San Paolo all’Orto, la Cappella di Sant’Agata, la Chiesa di Santo Stefano, Palazzo Reale, Palazzo Blu e la Libreria Blu Book, il Teatro Verdi ed il Teatro di S. Andrea, la Parrocchia di S. Ranieri, il Cinema Arsenale, la 46° Brigata Aerea, il CAPAR, il Centro Homeless, la Cittadella della Solidarietà, il Centro Oltre il Muro, le Libreria dei Ragazzi e Ghibellina, la Sinagoga, il Centro Raccolta Rifiuti di Oratoio, il Centro Equitando, la Sterpaia e la Sala Gronchi.

Di particolare significato, alla luce dell’emergenza che anche la nostra città sta vivendo e all’importanza dell’impegno profuso nell’accoglienza dei profughi provenienti dalla martoriata Ucraina, il percorso in tema di cooperazione internazionale. L’incontro, organizzato grazie alla collaborazione con il vicesindaco Raffaella Bonsangue, la CRI e la Fondazione Cure2children che opera a fianco della Onlus pisana in Kosovo, vedrà presenti, presso la Sala delle Baleari del Comune di Pisa, alcune ragazze e ragazzi ucraini e due medici kosovari che operano presso il reparto di oncoematologia pediatrica in Kosovo, intitolato alla memoria del Maggiore Nicola Ciardelli. I medici alloggeranno a Pisa dal 25 aprile al 3 maggio, ospiti, anch’essi, così come i ragazzi ucraini, del Comitato provinciale di C.R.I., ed accolti, a fini formativi, nel corrispondente reparto di oncoematologia pediatrica dell’A.O.U.P., diretto dalla Dott.ssa Gabriella Casazza. Cresce così, in parallelo alla Giornata della Solidarietà, l’altro importante Progetto che l’Associazione Nicola Ciardelli Onlus porta avanti dal 2007 e che ha trovato il suo più grande coronamento nella realizzazione di un reparto di oncologia pediatrica in Kosovo, dove il Maggiore Ciardelli aveva partecipato, nel 2001, all’indomani dalla fine del conflitto che coinvolse quel Paese, ad una importante missione. Appuntamento poi il 1 giugno, con la premiazione del concorso bandito in occasione della Giornata: a questo proposito si ricorda che il 16 maggio scadrà il termine per la consegna degli elaborati che saranno premiati dalla giuria presieduta da Silvia Panichi, che succede alla Past-President Paola Pisani Paganelli, che ha rivestito questo ruolo in tutte le edizioni precedenti.

Tantissimi gli Enti e le Associazioni coinvolte: oltre ai 'padroni di casa' delle singole realtà cittadine oggetto di visita, partecipano alla Giornata la Società della Salute, le Sezioni ospedaliere dell’I.C. Toniolo e dell’IPSAR Matteotti, la Fondazione Cure2children, l’Associazione LP Laboratorio Permanente per la città, ANPI, AMUR, Centro Cagianelli per il 900, Cooperativa Archeologia, la Protezione civile con le associazioni di volontariato CRI, PA, PALP, ANPS, Misericordia, CISOM, la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza, il Comando provinciale dei Carabinieri, Paim S.c.a.r.l., Arnera, Oltreilmuro, Il Simbolo, Caritas, C.R.I., AIPD Onlus, AVIS, LaAV Circolo di Letture ad Alta Voce, l’Associazione culturale Il Gabbiano, Il Sorriso di Marianeve, Attiesse – l’Associazione Teatro Spettacolo, l’Associazione culturale Il Mosaico, il Coordinamento etico dei Caregivers, C.S.I., ARTinGENIO MUSEUM, il Centro cinofilo Dobre Dog, ASD Turris calcio a 5, ASD APS Il Branco, l’Ordine degli Avvocati di Pisa, il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Pisa, la Camera Penale di Pisa, la Comunità Ebraica di Pisa, EPPURsiMUOVE, l’Associazione Oncologica Pisana, la Compagnia Lo Zoccolo Duro, Spiriti Solitari, B&B Service, Autolinee Toscane S.p.A.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'edizione 2022 della Giornata della solidarietà ritorna in presenza: oltre 4mila studenti coinvolti

PisaToday è in caricamento