Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Vicopisano

Vicopisano, approvato il programma triennale delle opere pubbliche: ecco i lavori

Il sindaco Juri Taglioli e l'assessore ai lavori pubblici Andrea Taccola illustrano i principali interventi e le relative tempistiche

Nuove opere pubbliche nel territorio di Vicopisano. Il sindaco Juri Taglioli e l'assessore Andrea Taccola espongono le principali contenute nel programma triennale dei lavori pubblici approvato con deliberazione di Giunta nell'ottobre scorso e quelle deliberate nel 2016 che saranno iniziate nei prossimi mesi.

"Avranno inizio a breve - dice Taccola - i lavori per varie asfaltature, per un totale di quasi 100mila euro, a San Giovanni alla Vena (banchina sulla Provinciale Vicarese davanti alla farmacia e alla gelateria, Via del Parco), a Cevoli in via Magellano, a Cucigliana in via Deledda, a Lugnano (banchina sulla Provinciale per Lorenzana), a Uliveto Terme in Viale Rimembranza. Inoltre è quasi tutto pronto per il rifacimento della pavimentazione del campino di basket a Cevoli, richiesto da molti ragazzi anche nell'ambito del percorso partecipato 'Bene (In) Comune'. Per questo sarà necessaria un'assemblea pubblica, da convocare a breve, dove i tecnici e noi amministratori illustreremo il progetto. Non appena collaudato, entro la fine del 2017, sarà inaugurato il nuovo laboratorio dell’Istituto comprensivo Ilaria Alpi".

"Per quanto riguarda il 2018 - aggiunge il sindaco Taglioli - il programma triennale dei lavori pubblici comprende il semaforo a chiamata per l'attraversamento nell'ambito della nuova lottizzazione Passarelli a Caprona, sulla Provinciale Arnaccio-Calci, già adottata in Giunta, l'opera era pianificata a scomputo di oneri per la realizzazione di una lottizzazione che non si concretizzerà entro la fine del 2018, ma con la Giunta abbiamo deciso di eseguire ugualmente l'attraversamento con semaforo a chiamata con fondi comunali, nuove asfaltature per 100mila euro in tutto il territorio comunale, con precedenza per Via Puccini a Noce, in zona artigianale, e adiacente al nuovo Parco Termale di Uliveto che vedrà ultimati i propri lavori di ristrutturazione nella prossima stagione estiva, manutenzioni delle piste ciclopedonali con maggiore attenzione a quelle di Viale Diaz a Vicopisano e di Cevoli/Lugnano".

L'assessore ai lavori pubblici continua l'elenco: "Ricordo il miglioramento strutturale dei due semafori a chiamata di San Giovanni alla Vena in modo che regolamentino il traffico anche per chi esce dal centro abitato, anche per la sicurezza di pedoni e ciclisti, adesione al progetto CEV (Consorzio Energia Veneta) per l'adeguamento e miglioramento dell'efficienza energetica di tutto l'impianto di illuminazione pubblica comunale, manutenzioni straordinarie degli impianti sportivi di Uliveto Terme (Area progetto Amos) e San Giovanni alla Vena, realizzazione del nuovo campo comune al cimitero di Vicopisano, manutenzioni straordinarie delle scuole comunali che si rendessero eventualmente necessarie, a seguito di verifiche tecniche ed antisismiche che saranno effettuate da tecnici esterni, manutenzione strade bianche e anche di piazze di alcune località comunali, incluso l'acquisto di arredi urbani".

"Mi preme particolarmente sottolineare - conclude il sindaco - che in questo programma abbiamo posto particolare attenzione anche al PEBA, piano di eliminazione delle barriere architettoniche, nel centro storico di Vicopisano, e a cui teniamo fortemente nell'ambito di un progetto più ampio con l'obiettivo finale di rimuovere gli ostacoli che impediscono la mobilità, vanificando il diritto all'accessibilità sociale delle persone con disabilità, secondo il principio della pari opportunità. Abbiamo inoltre inserito una serie di interventi sul Monte Pisano, anche per l'anticendio boschivo, fondamentale per proteggere il nostro patrimonio e tutelare le persone. Infine nel 2018, a completamento della straordinaria opera di restauro di Vicopisano portata avanti dal Borgo Murato cominceranno i lavori già programmati nel 2017 per la ristrutturazione della Torre dell'Orologio, finanziata tramite la misura governativa Art Bonus da cittadini, associazioni, imprenditori, imprese, aziende, professionisti e il recupero del Camminamento del Brunelleschi, tramite 120mila euro dal Consiglio Regionale, grazie al bando sulle città murate, alla stessa cifra pervenuta dal Ministero per le attività culturali e per il turismo e alle risorse messe a disposizione dalla Fondazione Pisa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicopisano, approvato il programma triennale delle opere pubbliche: ecco i lavori

PisaToday è in caricamento