Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Calci, lettere e proiettili al sindaco, il Gas Calci: "Indignati per il gesto vigliacco"

Il Circolo Territoriale di Montemagno e il Gas Calci, dopo la chiusura del circolo lo scorso aprile, hanno proseguito il dialogo con l'amministrazione comunale per cercare la riapertura dello spazio sociale: "Non è con questi gesti che si risolve la diatriba"

Il Circolo Territoriale di Montemagno e il Gas Calci esprimono la loro solidarietà e la vicinanza al sindaco di Calci Bruno Possenti e al responsabile dell'ufficio tecnico del Comune Carlo De Rosa, destinatari delle due missive minatorie intercettate ieri all'ufficio postale, che invitavano l'amministrazione comunale a non far riaprire il circolo a Montemagno.

"Dopo aver appreso, nella tarda serata di ieri, quanto avvenuto siamo rimasti sconcertati dal gesto che avrebbe come scopo impedire la riapertura del Circolo dopo lo sgombero del 4 aprile - si legge in un comunicato - vogliamo sottolineare che il vile attacco di ieri è completamente estraneo al nostro modo di intendere la risoluzione di qualsiasi tipo di diatriba. Crediamo fermamente che qualsiasi tipo di controversia debba essere risolta attraverso un dialogo aperto e attraverso il confronto, non certo tramite gesti minatori di chi si nasconde dietro l'anonimato di lettere senza mittente".

"In questi due mesi, dopo la chiusura del circolo a La Corte, abbiamo cercato un dialogo aperto - prosegue la nota - esprimendo chiaramente la nostra posizione e cercando di rendere note le nostre ragioni e i motivi che ci spingono a ritenere l'esperienza di Montemagno e del Gas Calci una ricchezza per questo paese. Se nel confronto con l'amministrazione comunale sono emersi anche elementi di contrapposizione non è mai venuta meno la volontà di mantenere un discorso costruttivo, e soprattutto il rispetto per l'altra parte. Crediamo che qualsiasi tipo di discussione non possa prescindere da questi 2 elementi se vuole essere tale e credibile. Per questo ribadiamo la nostra indignazione per un gesto vigliacco e la piena solidarietà al sindaco".

Intanto per sabat 22 giungo è in programma un corteo a Calci. "Un corteo pensato per ribadire l'importanza degli spazi sociali e per portare in paese un po' di quell'esperienza che in questi anni è stata portata avanti da un eterogeneo gruppo di persone, fatto di donne, uomini e bambini delle più svariate età e proveniente dalle più diverse esperienze" concludono da Circolo Territoriale di Montemagno e dal Gas Calci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, lettere e proiettili al sindaco, il Gas Calci: "Indignati per il gesto vigliacco"

PisaToday è in caricamento