Cronaca

Sì a prolungamento della Ciclopista del Trammino e ciclovia Stazione-via Bonanno

I due progetti approvati prevedono nuove piste ciclabili, utili ad arrivare sul litorale alla Bigattiera e per collegare sedi universitarie

Si amplia la rete delle piste ciclabili del Comune di Pisa. La Giunta Comunale ha approvato sia il progetto esecutivo del collegamento ciclabile sul litorale tra l’ex Stazione di Marina di Pisa e in prossimità della via Bigattiera a Tirrenia, che il progetto definitivo in ambito urbano della ciclovia tra la Stazione di Pisa e il polo universitario in via Bonanno.

"Procedono a passo spedito le azioni dell’amministrazione - commenta il sindaco di Pisa Michele Conti - per sviluppare la mobilità dolce e dare concretezza alle strategie previste dal Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile della nostra città. In Giunta abbiamo approvato due importanti progetti che realizzano tasselli fondamentali nel completamento della rete ciclabile sia urbana che extraurbana: nel caso del prolungamento della Ciclopista del Trammino fino a Tirrenia si tratta di proseguire un’opera che ha una grande rilevanza non solo nello sviluppo della mobilità sostenibile dalla città verso il litorale, ma anche in relazione alle ricadute che ne possono derivare a livello turistico per il nostro territorio. Il progetto prevede la realizzazione di un 'corridoio' immerso nel verde, ideale per proseguire lo sviluppo della ciclopista in tutta sicurezza fino alla Bigattiera. L’Ente Parco di San Rossore, dopo la presentazione di misure di mitigazione sui materiali da impiegare nel fondo della pista, ha espresso il nulla osta a procedere e quindi saremo presto in grado di affidare i lavori e realizzare entro la prossima estate l’intervento che ci permetterà di completare una ciclovia tra le più apprezzate nel sistema della mobilità dolce a Pisa"

"L’altro importante progetto approvato in giunta - aggiunge l’assessore alla mobilità Massimo Dringoli - è la pista ciclabile di via Bonanno, dal Ponte della Cittadella fino a piazza Manin. La pista è stata finanziata tramite il Decreto del Ministero che promuove le ciclovie verso i poli universitari: si tratta di finanziamenti destinati ai comuni per mettere in collegamento la stazioni dei treni con le sedi universitarie della città. Il tratto di via Bonanno a Pisa è essenziale per collegare la Stazione con i poli di Farmacia e Ingegneria, sedi universitarie importanti e molto frequentate dagli studenti. La stessa pista serve inoltre a collegare la Stazione centrale alla Stazione di San Rossore e a piazza Manin, risultando quindi funzionale anche allo sviluppo dei percorsi turistici. Dalla Stazione Centrale al Ponte della Cittadella la pista esiste già, e, con la realizzazione del Parco di via Nino Bixio verrà completata e inclusa all’interno della grande area verde che riqualificherà tutta la zona. La realizzazione del tratto di via Bonanno è fondamentale per ricucire la rete di piste ciclabili esistente a Pisa, dando continuità ai percorsi che si snodano lunga tutta la parte nord della città".

I progetti

La ciclovia urbana di via Bonanno avrà un’estensione complessiva di 1,12 chilometri. Per la maggior parte del percorso è prevista una soluzione in corsia riservata, separata dai flussi pedonali e veicolari, con una larghezza di 2.5 metri delimitata da cordolo, fatta eccezione per piccoli tratti che vedranno un percorso misto ciclopedonale, con allargamento del marciapiede per complessivi 4 metri di larghezza, di cui 2,5 riservati al percorso ciclabile e 1,5 ai pedoni. Solo negli ultimi metri arrivando a piazza Manin la larghezza al di sotto dei 4 metri, per mancanza di spazio nella sezione centrale. Sarà previsto inoltre l’attraversamento della strada in sicurezza in corrispondenza dell’intersezione di via Bonanno con via Diotisalvi. Il costo dell’intervento complessivo, che sarà seguito da Pisamo, è di 525mila euro, interamente finanziato dal Ministero delle Infrastrutture, da realizzare entro fine estate 2022.

Proseguimento Ciclopista del Trammino fino a Tirrenia. Si tratta di realizzare un corridoio immerso nel verde, nelle immediate vicinanze dell’abitato di Marina di Pisa, per un percorso di 2.300 metri di pista, con le stesse caratteristiche tecniche dei tratti già realizzati: larghezza 3,5 metri, pista in asfalto natura chiuso da lamiera in corten. Come già fatto nel cantiere precedente, il materiale ferroviario ferroso verrà rimosso e saranno preservati i manufatti in cemento che corredavano la vecchia linea tramviaria (pali della elettrificazione, banchine, ed eventuali barriere). Stessa tipologia di ciclopista continuerà anche lungo il tratto di Bigattiera fino ad arrivare al viale del Tirreno, all’altezza del Bagno Lido, con l’unica differenza che su quest’ultimo tratto sarà posto un cordolo, a difesa dalla strada, che è molto transitata soprattutto nei mesi estivi. Il costo complessivo dell’intervento è di 750mila euro stanziate dall’amministrazione. I lavori, che saranno coordinati da Pisamo, dovrebbero partire entro la fine dell’anno e svolgersi nel corso del 2022.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì a prolungamento della Ciclopista del Trammino e ciclovia Stazione-via Bonanno

PisaToday è in caricamento