Cronaca Tirrenia

'American beach': lo stabilimento degli americani diventerà spiaggia libera

Il vicesindaco e coordinatore del tavolo per il litorale, Ghezzi: "Una buona occasione per far vivere il mare anche alle famiglie in difficoltà". Bando per la gestione di bar e parcheggio in cambio di pulizia e sorveglianza

L'american Beach, il tratto di spiaggia a Tirrenia che per anni è stato a disposizione delle truppe americane di Camp Darby ed è recentemente tornato a disposizione del demanio, diventerà una spiaggia libera. A dirlo, in un'intervista a Controradio, il vicesindaco di Pisa e coordinatore del tavolo per il litorale, Paolo Ghezzi. "Per ora è solo un auspicio" ha chiarito Ghezzi, ma è evidente che con la stagione turistica e balneare alle porte le parole del vicesindaco non possono che rappresentare l'orientamento principale dell'Amministrazione comunale.

"Credo che in un periodo difficile dal punto di vista economico - ha spiegato Ghezzi -  questa soluzione possa essere una buona occasione per la famiglie in difficoltà. Di stabilimenti a pagamento ce ne sono già molti ma questa può essere un'opportunità anche per tutte quelle famiglie che non possono permettersi di pagare e che vogliono vivere il mare in modo diverso e meno strutturato". L'idea del vicesindaco è quella di un bando per strutture produttive. "Lo stabilimento è ben attrezzato - ha continuato Ghezzi -  ha uno spazio per la ristorazione, un parcheggio e strutture che possono essere economicamente rilevanti". In sostanza alcune strutture potrebbero essere messe a bando e il soggetto che se lo dovesse aggiudicare dovrebbe garantire in cambio certi servizi gratuiti per la comunità come "la pulizia delle spiagge, i servizi igienici, quelli di sorveglianza e perchè no servizi attrezzati anche per animali".

LA STORIA. L'American Beach è stata per anni l'unica spiaggia statunitense in Europa. A partire dal 30 dicembre 2014 il 'bagno degli americani' è stato chiuso e restituito al Comune di Pisa. Da quel momento le idee per il suo utilizzo si sono susseguite (si è parlato ad esempio di uso a fini sociali e sportivi), così come le richieste (Legambiente e Wwf da subito hanno chiesto che diventasse spiaggia libera).

Dagli anni '60 era una delle attrazioni più popolari di Tirrenia, in modo particolare il 4 luglio, la Festa dell'America, quando venivano esplosi i fuochi artificiali e diversi bagni intorno all'ex bagno organizzavano serate a tema.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'American beach': lo stabilimento degli americani diventerà spiaggia libera

PisaToday è in caricamento