rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca San Miniato

San Miniato: si finge proprietario di un telefonino dimenticato in un bar

Il truffatore è un ragazzo di appena 22 anni che ha approfittato della dimenticanza di una donna per fingersi come proprietario dello smartphone. I Carabinieri hanno ricostruito l'accaduto: in casa del 22enne anche sostanze stupefacenti

Arrestato dai Carabinieri di San Miniato per i reati di truffa e detenzione di stupefacenti un ragazzo italiano di 22 anni.

Il ragazzo non ha esitato a dichiararsi proprietario di uno smartphone, poco prima dimenticato da una 32enne che, nel fare colazione, si era seduta ai tavolini di un bar a San Miniato Basso, lasciando poi lì il prezioso oggetto. Un cliente del bar trovando il cellulare lo aveva consegnato al titolare del locale, nell'attesa che il proprietario andasse a riprenderselo. Ed ecco, come per magia, spuntare il giovane truffatore.

I Carabinieri hanno ricostruito quanto accaduto dopo aver raccolto la denuncia di smarrimento della vera proprietaria del telefonino.

I militari, dopo aver individuato il ragazzo presunto autore della truffa, hanno richiesto e ottenuto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa un decreto di perquisizione della sua abitazione. Qui, oltre al telefonino, hanno trovato e sequestrato diversi grammi di hashish e anfetamina, nonché materiale per il confezionamento dello stesso stupefacente.

Per tale motivo il giovane italiano è finito in manette anche con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, mentre la vera proprietaria del cellulare è potuta ritornare in possesso dell'apparecchio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Miniato: si finge proprietario di un telefonino dimenticato in un bar

PisaToday è in caricamento