Cronaca Centro Storico

Commercio: gli ambulanti in corteo in centro protestano contro il Comune

Mercoledì pomeriggio, a bordo di decine di mezzi, gli ambulanti del mercato del Duomo e quelli di via Paparelli hanno sfilato sui lungarni per chiedere "più rispetto per il commercio ambulante". Nel mirino della protesta l'Amministrazione comunale

Decine di mezzi, tra automobili, scooter e furgoncini, hanno sfilato questo pomeriggio sui lungarni per chiedere "più rispetto per il commercio ambulante". Una protesta che ha visto protagonisti i commercianti dei mercati del Duomo e di via Paparelli, insieme alle associazioni di categoria Fiva ConfcommercioPisa e Anva ConfesercentiPisa, che hanno attraversato la città raggiungendo infine piazza XX Settembre. Sotto Palazzo Gambacorti i manifestanti hanno duramente contestato l'Amministrazione comunale.

"Sono ormai tre anni - hanno spiegato gli ambulanti di piazza del duomo - che stiamo aspettando di rientrare in piazza dei Miracoli. Le sentenze del Tar e del Consiglio di Stato parlano chiaro: una volta terminati i lavori al Museo delle Sinopie abbiamo diritto a tornare a fare il nostro mestiere dove eravamo prima, cioè in Piazza del Duomo. L'Amministrazione continua però a trovare dei pretesti per impedire che questo avvenga e ha appena annunciato un ulteriore proroga del cantiere per altri quattro mesi, cosa che ci farà perdere un'altra stagione turistica. La situazione è ormai diventata insostenibile. Nessuna certezza per il presente e per il futuro si prospetta all’orizzonte per 50 imprenditori, 100 famiglie, 300 persone: da qui la necessità, attraverso la mobilitazione, di dire tutti uniti basta a questa incresciosa situazione".

A unirsi alla protesta anche gli ambulanti del mercato di via Paparelli, afflitti da problemi storici che non mancano di ricordare. "Ormai - spiegano i commercianti - è quindici anni che siamo stati spostati in via Paparelli e da quindici anni chiediamo che venga realizzato un parcheggio in grado di ospitare i clienti, ma dal Comune continuiamo a non avere risposte". A creare disagio non è però solo la mancanza di un parcheggio adeguato. "Mancano i servizi pubblici - proseguono i commercianti di via Paparelli - e non c'è una cartellonistica adeguata che indichi la presenza del mercato. Inoltre non abbiamo la corrente elettrica e per avere un pò di luce siamo costretti ad attaccarci ai generatori. Lavoriamo inoltre in un contesto dove abbondano l'abusivismo e la contraffazione aggravano ulteriormente una situazione economica già resa difficile dalla crisi".

IL PERCORSO. La manifestazione ha preso il via intorno alle 14 con il concentramento degli ambulanti in via Paparelli. Intorno alle 15 il corteo, a bordo di furgoncini, scooter e automobili, si è poi mosso per raggiungere il centro percorrendo in colonna con clacson, bandiere e striscioni, via del Brennero, via Contessa Matilde, via Bonanno Pisano, Lungarno Simonelli, Lungarno Pacinotti, Lungarno Mediceo e Lungarno Galilei, per poi raggiungere, intorno alle 16.30, piazza XX Settembre. Durante il tragitto il corteo, si è anche fermato in Piazza Manin e sotto la Soprintendenza di Pisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio: gli ambulanti in corteo in centro protestano contro il Comune

PisaToday è in caricamento