Quartieri popolari, i residenti protestano: blitz nella sede di Apes

Nel pomeriggio un gruppo di cittadini ha occupato la sede dell'Azienda Pisana Edilizia Sociale, chiedendo una maggiore vivibilità dei quartieri e case popolari a disposizione delle famiglie in difficoltà

Pomeriggio di protesta quello di oggi nella sede dell'Apes (Azienda Pisana Edilizia Sociale) di Pisa dove un gruppo di residenti di vari quartieri cittadini, come Gagno, Sant'Ermete, Cep e San Giusto, hanno effettuato un blitz nell'edificio. Al centro della protesta la questione delle case popolari e dei quartieri. I residenti infatti chiedono una migliore vivibilità nei quartieri popolari, con un maggior numero di case messe a disposizione delle famiglie in difficoltà economica. Dalla Spazio Popolare Sant'Ermete e dal Comitato Riprendiamoci Gagno chiedono di parlare con il direttore di Apes Bani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Lutto nella sezione Aia di Pisa: muore a 41 anni Gennaro D'Archi

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento