Cronaca

Autolavaggi aeroporto, torna la protesta agli autonoleggi: "Presi in giro, vogliamo i contratti"

Blocco con tanto di tenda dei lavoratori al bancone dell'Avis nel terminal dell'aeroporto. Infruttuoso un incontro ad agosto fra azienda e dipendenti

Foto dalla pagina Facebook 'Lavoratori uniti indotto autonoleggio Pisa'

Senza lavoro ed ora senza il sostegno della disoccupazione. E' ancora protesta agli autonoleggi dell'aeroporto per i 5 ex dipendenti Gb degli autolavaggi, sostenuti dai 10 colleghi passati nell'appalto alla Dmh che al pari da tempo denunciano una situazione lavorativa critica. Dopo l'apertura ad un incontro nel giugno scorso fra la multinazionale committente Avis, Dmh ed i lavoratori, il faccia a faccia c'è stato, ma l'esito non è stato quello che i manifestanti auspicavano.

"Per la prima volta il 10 agosto c'è stato un tavolo di trattativa - raccontano dal presidio - contavamo di sapere le intenzioni della proprietà, un sì o un no, ma ancora una volta non è stata presa una posizione precisa. Ci siamo lasciati con un 'sentiremo i superiori e vi faremo sapere'. In sostanza una presa in giro, un modo per allungare il brodo e prenderci per sfinimento".

Si torna così a manifestare all'interno del terminal degli autonoleggi, oggi 12 settembre a partire dalle ore 9, con un vistoso striscione e perfino una tenda piazzata davanti il bancone dell'Avis. La situazione dei 5 rimasti senza lavoro da 9 mesi adesso è ancora più grave: "Ci è arrivata l'ultima rata di settembre della disoccupazione ed ora non abbiamo più reddito per le spese delle nostre famiglie. Il nostro non è un attaccamento a questo lavoro casuale, ma perché lo abbiamo fatto per 5 anni, dando massima disponibilità e flessibilità, andare via significherebbe ricominciare questa trafila, che è un sistema di ricatti fra contratti a termine, a chiamata e precari, che vogliamo denunciare. E vale per tanti aeroporti. Abbiamo tutto il diritto di stare qui ed avere i nostri contratti".

"Adesso vogliamo creare il massimo disagio - concludono i lavoratori - e proseguiamo con il volantinaggio. Poco fa (intorno alle ore 10.45 ndr) è passata anche la Polizia a controllare e di fatto hanno riconosciuto che non è compito loro intervenire. La nostra non è una questione di ordine pubblico, ma di lavoro, di diritti. Vorrebbero sfinirci, ma saremo noi a farlo con loro. Da qua non ci muoviamo".

protesta avis autonoleggi 12 settembre 2017 2-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autolavaggi aeroporto, torna la protesta agli autonoleggi: "Presi in giro, vogliamo i contratti"

PisaToday è in caricamento