Lavoratori Avr in Consiglio comunale per denunciare le difficoltà, Bedini: "Li tuteleremo"

Mancanza di mezzi e dotazioni di lavoro adeguati, ritardi nella riscossione dello stipendio, mancata disponibilità dei buoni pasto, del Tfr e del quinto sullo stipendio: queste le denunce dei lavoratori

I lavoratori di Avr, che si occupano dellampulizia delle strade di Pisa, accompagnati da esponenti delle principali sigle sindacali, si sono presentati martedì, 18 febbraio, durante la seduta del Consiglio Comunale, chiedendo di essere ascoltati dalla conferenza dei capigruppo per denunciare la situazione di difficoltà che i lavoratori continuano a vivere dopo molti mesi di proteste e mobilitazioni. La conferenza dei capigruppo si è riunita in Sala Regia per poter accogliere tutti i lavoratori presenti, alla presenza, come membri della Giunta, dell’assessore all’Ambiente Filippo Bedini e dell’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa e, per il Consiglio Comunale, del presidente Alessandro Gennai, della vicepresidente Benedetta Di Gaddo, dei capigruppo consiliari Gino Mannocci (Pisa nel cuore), Riccardo Buscemi (Fi), Matteo Trapani (Pd), Francesco Auletta (Diritti in comune), Antonio Veronese (Patto Civico), Alessandro Bargagna (Lega), Gabriele Amore (M5S) e Manuel Laurora (Gruppo misto).

I lavoratori hanno fatto presente la situazione di difficoltà che stanno vivendo, a causa della mancanza di mezzi e dotazioni di lavoro adeguati, di ritardi nella riscossione dello stipendio, della mancata disponibilità dei buoni pasto, del Tfr e del quinto sullo stipendio.

“La tutela dei lavoratori impegnati nel servizio di spazzamento delle strade cittadine - ha spiegato l’assessore all’Ambiente Filippo Bedini - ci sta a cuore. Le situazioni denunciate dai lavoratori sono gravissime. Se confermate, l’amministrazione si deve tutelare, garantendo ai lavoratori tutto quello che può essere fatto in termini di legge rispetto al contratto di servizio, che prevede ovviamente il pieno rispetto dei diritti dei lavoratori. La vicenda non è nuova, ci siamo incontrati più volte con i lavoratori e ci siamo già attivati, interloquendo con i vertici dell’azienda. In accordo con il sindaco ci siamo rivolti ai nostri legali e tecnici per denunciare la questione e capire se ci sono gli estremi per intervenire sul contratto, che causa danni ai lavoratori e che si ripercuote sul servizio, quindi come amministrazione è una situazione che ci riguarda direttamente. Al momento non possiamo rescindere dal contratto, ma prenderemo tutte le iniziative previste per tutelare i lavoratori, a cui esprimiamo la nostra solidarietà, e il servizio di pulizia delle strade. Come amministrazione siamo stanchi di questa situazione, perché noi il servizio ad Avr lo paghiamo. E siccome sono soldi dei cittadini, pretendiamo che il servizio sia svolto in maniera efficiente. Vogliamo mettere fine a questa situazione che si trascina da troppo tempo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A fine riunione il presidente del Consiglio comunale Gennai ha proposto di incaricare la Seconda Commissione di controllo e garanzia del Consiglio per verificare le situazioni denunciate dai lavoratori e tracciare un punto della situazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento