Sant'Ermete, è ancora protesta: bloccato il cavalcavia

Gli abitanti chiedono risposte alle istituzioni e continuano a porre sotto i riflettori i problemi del quartiere

Prosegue lo stato di agitazione nel quartiere di Sant'Ermete dove gli abitanti chiedono di risolvere alcune problematiche, dalla situazione delle case popolari alla messa in sicurezza del cavalcavia. E proprio sul tanto discusso cavalcavia è stata effettuata nel pomeriggio di ieri, martedì 19 marzo, la protesta degli abitanti che hanno bloccato per un'ora il passaggio lungo la via Emilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ragioni della protesta

E i cittadini, che hanno chiesto da tempo un incontro al Comune e all'Apes, sono decisi a proseguire la mobilitazione. "Lo stato di agitazione non si ferma e va avanti, oltre 500 i volantini dati agli automobilisti in coda, anche i commercianti del quartiere iniziano ad appoggiare e partecipare e settimana prossima saremo nuovamente sul cavalcavia. Ci saremo fino a quando Comune, Apes, Società della Salute e prefetto non daranno risposte agli abitanti di Sant'Ermete" affermano.
La scorsa settimana gli attivisti avevano inviato una lettera alle istituzioni per lanciare lo stato di agitazione e chiedere risposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus, sostegno alle famiglie indigenti: buoni spesa da 100 euro

Torna su
PisaToday è in caricamento