Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Santa Caterina

Visita di Renzi alla Sant'Anna: contestazioni in piazza Santa Caterina

Alcune decine di manifestanti si sono riuniti fuori dalla Scuola d'eccellenza per dire 'No' al referendum costituzionale e alle politiche del Governo

Un 'No' al referundum costituzionale del 4 dicembre per dire 'No' alla politica del Governo Renzi. Erano alcune decine i manifestanti che questa mattina, lunedì 17 ottobre, si sono riuniti in piazza Santa Caterina, con cartelli e slogan, per contestare il presidente del Consiglio in visita alla Scuola Sant'Anna. Nonostante i timori che si potessero ripetere gli scontri del 29 aprile scorso la manifestazione si è svolta pacificamente, sotto lo sguardo attento di decine di agenti in tenuta antisommossa e di un 'imponente' servizio di sicurezza (poco meno di una decina i blindati delle forze dell'ordine schierati per controllare piazza Santa Caterina e le vie adicenti la Scuola d'Eccellenza).

Diversi i motivi della protesta: dal referendum costituzionale al Job Act, passando per scuola, università, periferie, salvabanche, welfare e politiche sociali. I manifestanti hanno più volte chiesto invano a Renzi di uscire per confrontarsi "con chi ogni giorno paga il prezzo delle tue politiche". "Un'altra passerella elettorale del Presidente del Consiglio - hanno detto i manifestanti - che viene a raccontarci di come grazie a lui e al suo Governo l'Italia stia ripartendo. Ma la realtà che viviamo ogni giorno è molto diversa da quella che Renzi racconta. La disoccupazione giovanile è quasi al 40%, quei pochi che lavorano lo fanno voucher e contratti senza tutele. Intanto le scuole cadono a pezzi, così come case popolari, ospedali e università". 

In piazza anche alcune vittime del decreto 'Salvabanche'. "Ci hanno definito speculatori - spiegano - ma la realtà è che gran parte di noi era semplicemente un risparmiatore. Da quasi un anno siamo in tutte le piazza d'Italia per raccontare di come questo Governo, con un decreto approvato di notte, ha di colpo azzerato tutti i nostri risparmi. Risparmi che dovevano servire per i nostri figli, e che da un momento all'altro sono improvvisamente scomparsi. Su 130mila persone che hanno perso tutto ne saranno rimborsate meno di 4mila, e al momento solo il 3% di questi hanno avuto qualcosa".

Matteo Renzi ha fatto il suo ingresso al Sant'Anna poco dopo le 12,30 dall'entrata posteriore di via Carducci. A presidiare la zona i blindati delle forze dell'ordine che hanno bloccato l'accesso ai due lati della strada. Attimi di tensione si sono registrati quando alcuni manifestanti, per portare la protesta di fronte all'ingresso del Sant'Anna, hanno provato a eludere il cordone di poliziotti e carabinieri, che stavano presidiando gli accessi a via Carducci, sfruttando il doppio accesso di un'attività: 5 di loro sono stati momentaneamente fermati e poi rilasciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita di Renzi alla Sant'Anna: contestazioni in piazza Santa Caterina

PisaToday è in caricamento