Cronaca

Sociale, proteste a Cisanello: bloccata la Coop per chiedere l'assegno e i buoni spesa

Nel pomeriggio di sabato le donne dei quartieri popolari hanno manifestato all'interno della Coop di Cinsallo bloccando le casse per oltre un'ora, facendo un picchetto all'entrata del supermercato. Chiesto incontro all'assessore al sociale Capuzzi

Circa 40 donne dei comitati dei quartieri popolari hanno manifestato nel pomeriggio di ieri alla Coop di Cisanello per ottenere l'assegno sociale ed i buoni spesa. Una protesta dovuta al nuovo regolamento della Società della Salute, che prevede l'affidamento della gestione dei buoni pasto alla Caritas. I manifestanti hanno quindi chiesto un faccia a faccia all'assessore al sociale e presidente della SdS Sandra Capuzzi, che così nei prossimi giorni dovrebbe incontrare una loro delegazione.

L'azione dimostrativa ha visto le donne dei quartieri sfilare all'interno della Coop, con poi il blocco delle casse per oltre un'ora, con le file di clienti in attesa che si allungavano. Il picchetto è proseguito all'esterno, con cori e slogan a sottolineare le richieste di assegni sociali e buoni spesa, e più in generale di una dignità che non debba passare da sacrifici troppo gravosi per le famiglie. Per questo, come gesto simbolico, hanno riempito i carrelli di generi di prima necessità e pagato alle casse con un fac-simile del contributo agli acquisti richiesto.

Si è poi creato un piccolo corteo in strada, che ha bloccato per alcuni minuti il traffico nelle vie adiacenti il supermercato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sociale, proteste a Cisanello: bloccata la Coop per chiedere l'assegno e i buoni spesa

PisaToday è in caricamento