Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Guglielmo Oberdan

Pisa in fiore, commercianti sul piede di guerra: "Banchi allestiti senza criterio"

Gli esercenti di via Oberdan lamentano la collocazione dei banchi in concomitanza dell'iniziativa in programma nel fine settimana: "Banchi sistemati davanti al marciapiede senza alcuno spazio per accedere ai negozi"

Fiori da un lato, protesta dei commercianti dall'altro. Si apre in questa cornice l'edizione 2016 di Pisa in fiore, la kermesse che animerà e colorerà il centro storico pisano nel fine settimana del 9 e 10 aprile. Ma subito si leva il vento del disappunto. “Doveva essere Pisa in fiore, un giardino nel centro storico. Ed invece ecco i soliti banchi allestiti senza alcun criterio e concertazione, piazzati come un muro davanti ai nostri negozi. E dal Comune nessuna informazione”. Queste le parole di Luigi Micheletti, responsabile Confesercenti del centro storico, a nome dei commercianti di via Oberdan.


“Basta venire in Borgo Largo e giudicare - insiste Micheletti - i banchi sono sistemati davanti al marciapiede senza alcuno spazio per accedere ai negozi. Negozi e vetrine che in pratica sono il retrobottega di queste attività. Ancora una volta ci siamo trovati di fronte al fatto compiuto - dice ancora il responsabile Confesercenti - accorgendoci di cosa stava accadendo mentre venivano allestiti banchi e gazebo. Pensavamo fosse naturale da parte del Comune incontrarci o singolarmente o tramite le nostre associazioni di categoria, per concordare insieme le strutture e le modalità di montaggio. Ma ormai ci siamo abituati, visto che come c’è un mercato da sistemare si pensa subito a via Oberdan”. Micheletti cita l’esempio del mercato Banchi Pisa in fiore via oberdan 1-2dell’antiquariato che si svolge una volta al mese. “Anche in questo caso inizialmente c’erano stati dei problemi, poi ci siamo incontrati con gli espositori ottenendo una minore occupazione degli spazi. O almeno una convivenza con i negozi a posto fisso. Poi come associazione abbiamo chiesto a Palazzo Gambacorti di incontrarci  per concordare una diversa collocazione dei banchi di via Oberdan ed una riorganizzazione complessiva del mercato in un ambito di piano del commercio (incontro che è avvenuto venerdì, ndr). Mercato dell’antiquariato che secondo noi deve tornare nella parte di Mezzogiorno dove è nato, magari utilizzando piazza Vittorio Emanuele. Un metodo di confronto - conclude Micheletti - che ci aspettavamo anche per 'Pisa in fiore' e per le altre iniziative che coinvolgono la nostra zona”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa in fiore, commercianti sul piede di guerra: "Banchi allestiti senza criterio"

PisaToday è in caricamento