Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Pandemia e proteste, Giani: "Dati confortanti sui contagi, pensiamo ai vaccini e non ai no vax"

Il presidente della Regione Toscana fa il punto della situazione sull'andamento dei dati e sull'attualità

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha risposto ad alcune domande dei giornalisti, oggi 31 agosto, sull'andamento della pandemia sul territorio: "Trovo confortante che da un lato sui contagi giornalieri il dato è estremamente buono - ha detto il governatore - dall'altro ci troviamo a vedere che anche sul piano delle terapie intensive siamo a zero, cioè gli ingressi hanno compensato le uscite, e sui ricoveri siamo a meno sei. Quindi a quella tendenza di calo, anche se leggero e graduale dei contagi che si trova ormai alla terza settimana ora sta corrispondendo, almeno in base ai dati di stamani, anche una riduzione delle ospedalizzazioni".

Se c'è insomma cauto ottimismo sui risultati, non vuole calare l'impegno sulla vaccinazione, nonostante le annunciate proteste nazionali sul Green Pass dei no vax, in particolare sul blocco dei treni. "Meno pubblicità gli si dà e meglio è. Penso ad altre cose" glissa Giani. "Penso al prosieguo della campagna di vaccinazione che vive il mese più intenso per arrivare alla vaccinazione di massa". Il governatore pone l'accento sui primi effetti della decisione della Regione di aprire gli hub anche a tutti coloro che si vogliono vaccinare senza dover prenotare sul portale: "Dopo che per due, tre giorni avevamo avuto 16-17 mila vaccinati ieri ne abbiamo avuti quasi 25 mila. Sono quindi contento perché la Toscana stamani secondo le comunicazioni della fondazione Gimbe è al 74,5% di vaccinazioni in prima dose. Quindi l'obiettivo dell'80% entro la fine di settembre appare raggiungibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pandemia e proteste, Giani: "Dati confortanti sui contagi, pensiamo ai vaccini e non ai no vax"

PisaToday è in caricamento