San Giuliano Terme: "Protocolli d'intesa per locazioni commerciali agevolate"

La proposta del Comune avanzata al Prefetto nei giorni scorsi: "Una proposta concreta per sostenere l'economica locale"

Il vicesindaco Lucia Scatena

Stipulare protocolli d'intesa per contenere gli affitti commerciali e agevolare la ripartenza del settore. È la proposta che il Comune di San Giuliano Terme ha rivolto al prefetto di Pisa per contribuire alla ripartenza del tessuto economico locale, costituito in larga parte di esercizi di vicinato. Il comune termale è il primo della provincia di Pisa ad avanzare questa proposta, che prevede il coinvolgimento di enti locali, istituzioni, associazioni di categoria, ordini professionali e di tutti quei soggetti che possono concorrere a garantire una ripartenza meno in salita possibile per un settore delicato. Tutto questo nel rispetto dei diritti dei proprietari di immobili.

"Nella lettera che abbiamo inviato al prefetto - fa sapere Lucia Scatena, vicesindaco del Comune di San Giuliano Terme con delega al Commercio - ci siamo fatti promotori di una proposta concreta per sostenere l'economia locale. Ci siamo ispirati al protocollo d'intesa stipulato tra Prefettura di Firenze, Città Metropolitana, Comune, Agenzia dell'entrate e altri soggetti interessati a vario titolo. La ripresa di questa proposta è il frutto di una campagna d'ascolto costante, iniziata già nella fase più acuta dell'emergenza sanitaria, dove i negozi di vicinato hanno avuto un ruolo centrale nel contenere gli effetti soprattutto sociali di quella fase, garantendo alle persone servizi che vanno ben oltre l'acquisto di beni alimentari".

"Questa proposta avanzata dalla nostra amministrazione - conclude il sindaco Sergio Di Maio - è la prima del genere presentata da un comune della provincia di Pisa: confidiamo nell'ascolto da parte del prefetto e nell'avvio di un discorso condiviso con le parti interessate per agevolare la ripartenza di un settore che forse più di altri ha sofferto e soffrirà ancora gli effetti della crisi dovuta all'emergenza sanitaria. L'amministrazione comunale c'è e porta avanti battaglie e proposte concrete, parlando sempre molto chiaramente ai cittadini e ai professionisti dei vari settori di cui quotidianamente raccoglie le istanze e ne ascolta problemi e proposte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento