Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Open Data, informazione pubblica: il protocollo d'intesa tra i comuni dell'Area pisana

I sindaci dell'area pisana (Pisa, Calci, Vecchiano, San Giuliano, Cascina e Vicopisano) si impegnano formalmente in una politica concreta di 'open data' e liberazione dei dati pubblici, per creare nuovi servizi

Oggi i comuni dell'area pisana hanno firmato un protocollo d'intesa, promettendo di impegnarsi in una politica concreta di 'open data' e liberazione dei dati pubblici, finalizzata al riuso delle informazioni anche per consentire la creazione di nuovi servizi, applicazioni da parte di privati, associazioni, imprenditori e ricercatori nel tentativo di generare ricadute positive sul territorio.

Nella prospettiva definita del  protocollo d’intesa, i Comuni dell’Area Pisana si impegnano a favorire o lo sviluppo e la diffusione delle interconnessioni digitali e la loro connessione gratuita anche mediante la diffusione di reti Wi-Fi aperte. "Non è un caso che partiamo da Pisa - ha dichiarato il sindaco  Marco  Filippeschi -  città dell’informatica, e dai sei Comuni dell’area interessati dal piano strategico per una “città di duecentomila abitanti. Noi la sfida la prendiamo sul serio".

Mettere a disposizione le informazioni relative al settore pubblico in modo trasparente, efficace e non discriminatorio è un segno di crescita potenziale di servizi online innovativi. Questi dati vanno dalle immatricolazioni delle automobili agli orari delle farmacie, dai piani regolatori alle mappe della protezione civile, dalle rilevazioni meteo dell'Aeronautica Militare agli orari di passaggio in fermata dei mezzi pubblici.

"Ovviamente, c'è una piccola parte di dati pubblici che devono rimanere riservati o addirittura segreti - si legge in un comunicato del Comune . Non pochi dati sono già teoricamente accessibili a chiunque e moltissimi altri potrebbero esserlo. Aprire effettivamente questi dati e chiarire che essi sono liberamente riutilizzabili da chiunque è l'obiettivo dell'approccio Open Data".

"Una grande opportunità - concludono dal Comune - per la democrazia e l’efficienza L'opportunità è di enorme portata. Non solo per favorire l'innovazione da parte dei privati, e la partecipazione democratica da parte dei cittadini, ma anche per aumentare l'efficienza della stessa pubblica amministrazione, sia in termini di riduzione degli sprechi sia in termini di servizi per i cittadini nuovi e migliori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open Data, informazione pubblica: il protocollo d'intesa tra i comuni dell'Area pisana

PisaToday è in caricamento