Intesa tra Università e Tribunale di Pisa per promuovere iniziative congiunte

Firmato un Protocollo d’intesa per rafforzare la collaborazione reciproca nei campi della formazione, didattica e divulgazione scientifica

Protocollo d'intesa siglato tra l’Università e il Tribunale di Pisa per promuovere e sviluppare lo scambio di conoscenze ed esperienze negli ambiti di rispettiva competenza, intensificando le forme di collaborazione nei campi della formazione, didattica, divulgazione scientifica e dei programmi di ricerca. La convenzione è stata firmata giovedì 22 ottobre, a Palazzo alla Giornata, dal rettore Paolo Maria Mancarella e dalla presidente del Tribunale, Maria Giuliana Civinini, alla presenza dei professori Michela Passalacqua, prorettrice per gli Affari giuridici, e Paolo Ferragina, prorettore per l’Informatica.
Il Protocollo di durata quinquennale segna l'inizio di una collaborazione più ampia, con la possibilità di raggiungere accordi specifici per lo svolgimento di attività congiunte e con la prospettiva di approfondire i legami sempre più stretti tra diritto e informatica, vista per esempio la crescente importanza degli aspetti giuridici correlati all’uso delle nuove tecnologie e degli algoritmi predittivi, così come il ruolo che la data science e l’intelligenza artificiale stanno assumendo nei processi celebrati dinnanzi all'autorità giudiziaria.

La convenzione impegna le due istituzioni ad intraprendere molte attività in collaborazione, come ad esempio accogliere presso le strutture del Tribunale soggetti in tirocinio o stage curriculare di formazione e/o di orientamento su proposta dell’Università; attivare accordi, anche con i singoli Dipartimenti e/o Scuole interdipartimentali dell’Università, per alimentare un proficuo e libero confronto su temi di interesse comune mediante attività didattiche e formative che avvengano con il coinvolgimento del proprio personale, da erogarsi presso le strutture dell’Università e/o quelle del Tribunale. Altri ambiti di interesse sono l’organizzazione e la promozione di attività divulgative congiunte su temi di comune interesse, ad esempio nell’ambito di manifestazioni quali convegni e workshop, e lo sviluppo di sinergie ai fini di proposte congiunte su progetti di ricerca e/o formazione finanziati da enti europei e nazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento