Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Intesa banche-prefettura, difendersi dalle rapine si può: ecco come

Il protocollo siglato oggi tra le banche della provincia e le forze dell'ordine prevede la dotazione nelle filiali e presso gli sportelli bancomat di alcuni dei più avanzati sistemi di sicurezza

Banche a prova di rapina a Pisa e provincia grazie ad un protocollo d'intesa sottoscritto oggi alla prefettura tra le banche della provincia, l'Abi e le forze dell'ordine del territorio.
Cinque misure di sicurezza tra le 14 più efficaci e almeno uno dei sei sistemi di protezione degli sportelli bancomat tra quelli maggiormente sicuri, da adottare rispettivamente entro tre e sei mesi. Si tenta così di diminuire il numero di assalti alle banche che in questi mesi si sono verificati.

Dalla dotazione di bussole (le porte girevoli ove si accede uno per volta) ai metal detector, alla videosorveglianza, fino a un sistema di tracciabilità delle banconote. Sono queste alcune delle misure elencate nell'accordo per garantire una sorveglianza adeguata in ogni filiale. Mentre invece per quanto riguarda la sicurezza degli sportelli bancomat, l'intesa prevede l'adozione di almeno una tra le misure testate tra le più efficaci (dai sistemi antiesplosione ai dispositivi per localizzare/rintracciare le banconote fino al rafforzamento delle casseforti).


"L'accordo - ha spiegato il prefetto Antonio De Bonis - si inserisce nel sistema della sicurezza partecipata per favorire un rapporto sempre più stretto di collaborazione tra le forze di Polizia e i direttori di banca e prevede anche la comunicazione a Polizia e Carabinieri di nomi e recapiti dei responsabili delle singole filiali e gli orari di apertura al pubblico degli sportelli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intesa banche-prefettura, difendersi dalle rapine si può: ecco come

PisaToday è in caricamento