Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

'Pisa accoglie il talento': via alle prove di ammissione alla Scuola Superiore Sant'Anna

Da giovedì 26 agosto il programma di concorsi per l'ingresso nell'eccellenza universitaria pisana: 660 candidati per 54 posti

Entra nel vivo, nel rispetto scrupoloso del protocollo di sicurezza contro il Covid-19, il concorso di ammissione per i corsi ordinari di primo livello e a ciclo unico della Scuola Superiore Sant’Anna, le cui prove sono iniziate proprio giovedì 26 agosto alle ore 14.30 al polo didattico 'Porta Nuova' dell’Università di Pisa con il primo scritto di ingegneria, e debutta anche 'Pisa accoglie il talento'. E’ questo il programma di benvenuto alle candidate e ai candidati, per valorizzare il primo momento di incontro con la città, offrendo l'opportunità di conoscere meglio le sue ricchezze artistiche, culturali e ambientali e garantendo agevolazioni per il soggiorno, in strutture convenzionate oppure presso i collegi della Scuola Superiore Sant’Anna. Come misura ulteriore, sulla base dell’Isee, è possibile ottenere il rimborso delle spese di viaggio e alloggio a Pisa. Anche con questa misura la Scuola Superiore Sant'Anna conferma la particolare attenzione al merito e alla mobilità sociale, volani insostituibili per rilanciare il 'Sistema Paese'.

La scoperta della città e la sua valorizzazione, sempre in sicurezza, è resa possibile grazie a numerose convenzioni, come quelle stipulate con l’Opera della Primaziale, per visitare il complesso architettonico e museale del Duomo; con Palazzo Blu, centro di esposizioni temporanee e attività culturali gestito dalla Fondazione Pisa; con la cooperativa che gestisce gli ingressi alle mura urbane medievali. 'Pisa accoglie il talento', giunto alla terza edizione, vuole anche evidenziare la capacità di attrazione del sistema universitario pisano, per mostrare a studentesse e studenti di alto merito di tutta Italia, per il concorso di ammissione alla Scuola Superiore Sant’Anna, le opportunità che Pisa può offrire per il loro percorso di formazione.

L’idea è mostrare alle partecipanti e ai partecipanti al concorso per la Scuola Superiore Sant’Anna i vantaggi di studiare in una città come Pisa, ricca di stimoli culturali e di offerte formative di eccellenza, che ben si conciliano con un’alta qualità della vita. Le iniziative che rientrano nel programma 'Pisa accoglie il talento' sono state pensate per far sentire ogni candidata e ogni candidato in arrivo a Pisa, spesso insieme alle rispettive famiglie, come un ospite 'atteso e benvenuto', per contribuire ad ampliare il numero di studentesse e di studenti di talento scelgono Pisa per il percorso formativo universitario, guardando con attenzione all’offerta formativa dell’Università di Pisa.  

Le opportunità e le agevolazioni previste nel programma 'Pisa accoglie il talento' proseguono per l'intera durata del concorso di ammissione per i corsi ordinari di primo livello e a ciclo unico della Scuola Superiore Sant’Anna, da giovedì 26 agosto fino alla terza settimana di settembre. Alle prove scritte di questo concorso di ammissione sono attesi circa 660 tra candidate e candidati che hanno superato le preselezioni, affidate al test Tolc erogato dal consorzio Cisia, per la Classe di Scienze Sociali (Economia e Management, Scienze Politiche, Giurisprudenza), per Ingegneria Industriale e dell'Informazione, Scienze Agrarie e Biotecnologie, e che sono stati ammessi direttamente al concorso per Medicina e Chirurgia, unico settore per il quale non erano previste preselezioni. I posti disponibili in totale sono 54, a cui se ne aggiungono 10 per i corsi ordinari di secondo livello (riferiti a lauree magistrali in convenzione con le Università di Pisa, Firenze, Trento) per i quali le selezioni avvengono secondo un altro calendario. 

Le prove scritte e, di seguito, quelle orali si svolgeranno in presenza secondo un rigoroso protocollo di sicurezza per contrastare la diffusione del virus responsabile della pandemia da Covid-19, che comprende misure come l'utilizzo della mascherina Ffp2, il distanziamento fisico, la sanificazione delle sedi e l’igienizzazione delle mani e numerose altre misure, valide tanto per i candidati e le candidate, quanto per docenti, ricercatori, ricercatrici delle Commissioni e il personale di supporto. "Desidero rivolgere il benvenuto e un 'in bocca al lupo' alle centinaia di candidate e di candidati - commenta Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna - che stanno raggiungendo Pisa, città di scienza e di ricerca con la più elevata concentrazione di ricercatrici, ricercatori, studentesse e studenti d’Italia. Tre atenei (Università di Pisa, Scuola Normale Superiore e Scuola Superiore Sant’Anna), insieme alla più grande area di ricerca del Cnr, all'Azienda Ospedaliero Universitaria, alla Fondazione Monasterio e all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare creano un ambiente incredibilmente stimolante dove giovani talenti, studiose e studiosi si incontrano, in maniera compatibile con la pandemia, lavorano e contribuiscono alla crescita scientifica e allo sviluppo del nostro Paese. Lo slogan 'Pisa accoglie il talento' e il programma che abbiamo messo a punto - conclude Sabina Nuti - vuole trasmettere la consapevolezza che questa città può trasmettere un’occasione unica di crescita e di apprendimento, a partire dal primo contatto". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Pisa accoglie il talento': via alle prove di ammissione alla Scuola Superiore Sant'Anna

PisaToday è in caricamento