Emergenza Coronavirus a San Giuliano Terme: stop a rette scolastiche, sospese Tari e Cosap

Le misure dell'amministrazione comunale sangiulianese per andare incontro alle esigenze di cittadini e imprenditori in un periodo così complicato

Stop alle rette di nidi, mensa e trasporti scolastici. Sospensione di Tari e Cosap, distribuzione capillare dei buoni spesa e un mondo del volontariato straordinariamente unito. È quanto il Comune di San Giuliano Terme ha messo in campo per far fronte all'emergenza sanitaria.
"Il pagamento della Cosap - esordisce l'assessore al Bilancio Carlo Guelfi - è stato sospeso fino al 31 maggio, ma siamo pronti a prolungare questa sospensione in seguito a ulteriori provvedimenti nazionali. Alle attività produttive costrette alla chiusura non verrà effettuata la bollettazione della Tari per tutta la durata dell'emergenza sanitaria, anche in questo caso il riferimento sono i provvedimenti del Governo nazionale. Mentre per il mondo scuola ribadiamo quanto già comunicato ad aprile: le famiglie non pagheranno nidi, mensa e trasporto scolastico fino a fine emergenza. Come amministrazione abbiamo deciso di vedercela direttamente con le aziende che forniscono questi servizi, sollevando fin da subito le famiglie dal pagamento di un servizio che giocoforza non possono ottenere e che sarebbe assurdo pagassero".

"Per quanto riguarda i buoni spesa - prosegue Guelfi - le persone raggiunte sono state per ora 1.257. I nuclei familiari 441. I buoni consegnati 6.954, per un totale di 139.080 euro. La distribuzione è ripresa il 4 maggio anche grazie ai fondi che ci sono stati dedicati dalla Fondazione Pisa, che ringrazio anche io per il sostegno. La domanda potrà essere presentata anche da chi ha già ricevuto il contributo; sul sito istituzionale tutti i riferimenti, termine ultimo il 15 maggio incluso. Importante anche il contributo straordinario all'affitto da parte della Regione Toscana, misura differente rispetto al contributo 'classico' dei Comuni. Anche in questo caso, è possibile fare domanda attraverso il sito istituzionale fino al 19 maggio".

Per quanto riguarda il bilancio comunale "le prospettive sono molto incerte - sottolinea l'assessore - ma il Comune farà la sua parte. Stiamo rivedendo interamente il bilancio di previsione 2020 e valutando le minori entrate derivate da sanzioni amministrative, tassa di soggiorno, addizionale comunale ed altre, e le relative coperture che non devono andare a intaccare le risorse destinate alla necessaria tutela del patrimonio e all'assistenza ai cittadini, dando priorità a quelli più bisognosi che in questo difficile periodo si stanno moltiplicando. Ne approfitto infine per ringraziare l'assessora Lara Ceccarelli per il lavoro svolto nel mondo scuola con intervento su rette e trasporto scolastico e l'assessore Francesco Corucci per il lavoro sui buoni spesa e sul contributo affitto d'emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento