Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cascina / Viale Comaschi, 156

Cascina, lo psicologo va in farmacia: innovativo servizio alla comunale

Il progetto, promosso da Comune, Sogefarm e Paim, dà la possibilità ti prenotare un ciclo gratuito di sedute e di continuare poi la terapia ad un prezzo agevolato. Il servizio è disponibile ogni venerdì pomeriggio

Dipendenti dal gioco d’azzardo, coniugi separati in difficoltà, anoressici. Sono solo alcune delle 'nuove' criticità sociali che possono essere immediatamente affrontate grazie allo 'Psicologo in farmacia', il servizio operativo tutti i venerdì pomeriggio dalle 17 alle 19.30 presso la farmacia comunale di Cascina, in viale Comaschi 156. Ogni venerdì pomeriggio, quattro psicologhe si alterneranno per un primo colloquio gratuito con chi ha voglia di esporre il proprio problema e con chi ha bisogno di un aiuto psicologico.

Il servizio consiste in un ciclo di colloqui di consulenza psicologica finalizzati ad un ascolto competente, un percorso di chiarificazione della richiesta, o come opportunità per chiedere informazioni. Si rivolge a tutta la cittadinanza maggiorenne. Dopo un primo colloquio gratuito all’interno della farmacia della durata di 30 minuti, sono previsti fino ad altri tre colloqui gratuiti della durata di 45 minuti (presso la sede della cooperativa sociale Paim, a Navacchio) e infine la possibilità di continuare la terapia fino a quattro colloqui al costo agevolato di 40 euro. Il servizio di svolgerà ogni venerdì pomeriggio, dalle 17 alle 19.30, fino al 31 dicembre 2013. Il primo appuntamento si prende direttamente in farmacia, chiedendo al personale addetto. Le psicologhe che effettueranno il servizio sono tutte iscritte all’Ordine degli psicologi della Toscana e sono la dottoressa Elisa Tonelli, la dottoressa Lucia Banchelli, la dottoressa Antonella Trombi, la dottoressa Valentina Viscarelli. Le sedute si svolgono nel completo rispetto della privacy dell’utente, in adeguati spazi individuati e messi a disposizione all’interno della farmacia comunale di Cascina e all’interno dei locali della Cooperativa Paim. In qualsiasi momento la persona può decidere di interrompere il percorso.

Il progetto è stato promosso da Comune di Cascina, Società Gestione Farmacie Comunali di Cascina (Sogefarm) e Cooperativa Sociale Paim, che hanno firmato un’apposita convenzione al riguardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, lo psicologo va in farmacia: innovativo servizio alla comunale

PisaToday è in caricamento