Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Pubblico interessato e numeroso alla tre giorni di educazione alla salute al Centro dei Borghi di Navacchio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Buoni i risultati ottenuti durate la tre giorni di educazione alla  salute presso il Centro dei Borghi. Infatti, le iniziative coordinate dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda USL 5, in particolare dalla struttura di Educazione alla Salute, hanno visto, oltre ad una buona partecipazione di pubblico,  la presenza attiva dei Medici di Medicina Generale e di alcune strutture aziendali:  la Riabilitazione, il Centro Antifumo di Pontedera, il Consultorio di Pisa, la Medicina Occupazionale, il 118 – Rete Infarto, la Medicina dello Sport e l'Igiene Sanità Pubblica Alimenti e Nutrizione di Pisa, che hanno garantito la presenza di professionisti nelle diverse attività di promozione della salute.

I cittadini hanno potuto usufruire per tre pomeriggi anche del servizio relativo all’attivazione della Tessera Sanitaria elettronica messo a disposizione dalla Società della Salute di Pisa, come pure di alcune vere e proprie dimostrazioni attive ed esercitazioni, relative all’attività fisica adattata (AFA) condotte da esperti.

In tale contesto di rete hanno svolto un ruolo particolarmente attivo ed apprezzato le Associazioni di volontariato (AIDO, Per donare la vita onlus, AVIS, Pubblica Assistenza Cascina), l’Associazione Italiana Celiachia onlus Toscana ed i farmacisti di Farmondo, che hanno garantito la presenza ai punti informativi ed hanno contribuito ai laboratori  ed alle discussioni di gruppo.

Da sottolineare il successo dell’iniziativa “musica, emozioni e stili di vita” a cura di operatori sanitari che hanno suonato brani appositamente studiati per mettere in risalto il legame tra la capacità di vivere le emozioni e la salute. Quanto sopra detto è stato possibile grazie all’impegno di tutti in un sentito ‘lavoro di squadra’ per la promozione della salute.

Tutte le iniziative che si sono susseguite nelle tre giornate sono state organizzate, su indicazione della Direzione Sanitaria, in funzione degli obiettivi del Piano Integrato Socio-sanitario Regionale 2011-2015: promuovere la salute attraverso azioni tese al ben-essere proprio e della comunità. Ciascuno di noi, in qualche modo, deve poter disporre di risorse ed opportunità per difendere la propria salute e mantenerla attraverso stili di vita sani e scelte salutari. Ciò sarà maggiormente possibile se i diversi attori della salute, cittadino, comunità ed istituzioni locali, interagiscono e si muovono in sinergia per il ben-essere. La promozione della salute è, infatti, un obiettivo che può essere raggiunto solo con il coinvolgimento di tutta la comunità attraverso  il  passaggio dalla  sanità – concepita come problema della singola persona di fronte all’evento malattia - allasalute  come obiettivo della comunità che vuole essere protagonista del proprio destino e che si organizza in modo da garantire a ogni cittadino l’espressione piena delle proprie potenzialità fisiche, psichiche e sociali. Questo significa che per promuovere un nuovo stato sociale dobbiamo partire dai cittadini e sostenerli nell’attuazione di processi e percorsi responsabili di promozione del maggior “ben d’essere”, restituendo così alla nostra società una vocazione comunitaria, fondata sui valori dell’uguaglianza e della solidarietà sociale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblico interessato e numeroso alla tre giorni di educazione alla salute al Centro dei Borghi di Navacchio

PisaToday è in caricamento