Cronaca Centro Storico / Via Collegio Ricci

Lotta al degrado: Comune e Università insieme contro i graffiti

Dopo via Paoli, gli operai sono tornati in strada per ripulire i muri dei palazzi da scritte e disegni. Operazioni in corso in via Collegio Ricci

Una cattiva abitudine da cancellare per sempre e una buona prassi da proseguire per riuscire a presentare il volto della città pulito, più bello e fresco ai residenti. Ma anche agli studenti e ai turisti quando torneranno a solcare in massa le vie del centro storico. Il Comune di Pisa e l'Università tornano in strada per combattere il degrado provocato dalle scritte e dai graffiti abusivi sui muri dei palazzi.

Dopo essere intervenuti in via Pasquale Paoli lo scorso novembre, gli operari sono tornati al lavoro per ripulire via Collegio Ricci, "uno degli angoli più belli e caratteristici del nostro centro storico" sottolinea l'assessore all'Ambiente Filippo Bedini. "Qui campeggiano scritte che hanno superato la maggiore età per la loro vetustà - continua - uno scenario increscioso per tutte le persone, residenti e non, che vi transitano quotidianamente". L'Ateneo ha confermato il suo pieno impegno in questa operazione contro il degrado, "spendendo risorse che invece potevano essere investiti in altri ambiti. Ma quella della cura della città in cui lavoriamo e viviamo è una delle missioni più importanti: per questo l'Università non si tira indietro ed è a disposizione di Palazzo Gambacorti".

Con queste parole il prorettore Marco Gesi conferma la volontà dell'Ateneo di proseguire nella pulizia dei palazzi di proprietà insieme al Comune, che per il 2021 "ha stanziato 80mila euro per questo capitolo di lavori" afferma Bedini. "Nei prossimi mesi contiamo di recuperare qualche altro migliaio di euro - prosegue - perché non intendiamo darla vinta ai vandali che vedono nei muri della nostra città una superficie sulla quale dare corpo alle loro attività incivili".

pulizia graffiti via collegio ricci 2 aprile 2021

Poi l'assessore stila un breve bilancio sulle operazioni concluse dal Comune: "Siamo intervenuti in molti punti del centro storico e posso affermare con soddisfazione che la pulizia sta tenendo. Soltanto in alcuni punti, maggiormente frequentati dai vandali, siamo dovuto intervenire più volte. Ma il messaggio che lanciamo è chiaro: ogni volta che verrà imbrattato un muro, interverremo per ripulirlo. E' una battaglia di civiltà che vinceremo. L'esempio migliore è il muro di via San Zeno, con il quale abbiamo avviato la campagna. Più volte è stato sporcato dalla stessa mano, ma siamo sempre arrivati con gli operai per riportarlo alle condizioni normali".

Bedini conclude spiegando che "anche i cittadini sono molto soddisfatti di questi lavori. Comprendono che sono investimenti fatti per il bene della città intera. Stiamo studiando nuove soluzioni per poter pulire al meglio tutte le superfici, non esclusivamente l'intonaco. Nelle prossime settimane interverremo nei sottopassi del Cep, un altro punto caldo delle scritte, per i quali utilizzeremo la vernice antigraffito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al degrado: Comune e Università insieme contro i graffiti

PisaToday è in caricamento