Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Porta a Mare / Via Conte Fazio

Punteruolo rosso, palme abbattute: "Attacchi in continua evoluzione"

"L'unica soluzione è l'abbattimento". Lo ha sottolineato, rispondendo ad una interrogazione, il vicesindaco Paolo Ghezzi: "Sono stati provati interventi di lotta chimica ma hanno dato scarsi risultati"

Il consigliere comunale di Forza Italia-Pdl Gino Logli ha chiesto in una interrogazione, in seguito all'abbattimento di 6 palme nell'area del Bastione Stampace e di 4 in via Conte Fazio, quali sono le azioni messe in campo dall'amministrazione comunale per la lotta contro il punteruolo rosso e il punto della situazione per capire quante piante sono state aggredite.

“L’infestazione nel Comune di Pisa  - ha risposto l'assessore al Verde Pubblico Paolo Ghezzi - è iniziata nella zona di Porta a Lucca, successivamente si è riscontrata a Porta a Mare e in altre aree cittadine. Nel caso specifico di largo Stampace l’infestazione del punteruolo si è sviluppata a partire dalla primavera su due palme, segnalate dal servizio Fitosanitario Regionale con verbale del 27 marzo, e durante l’estate ha progredito in modo molto repentino ed ha interessato altre 4 palme che sono risultate anch’esse non recuperabili, evidenziate con verbale del 1 ottobre quando era in corso l’abbattimento delle prime. Su Via Conte Fazio l’intervento è stato eseguito in due tempi, il primo lo scorso anno, il secondo a seguito di segnalazione del 9 giugno scorso".

"Così come avvenuto in altre zone cittadine (Porta a Lucca e Porta a Mare) - prosegue Ghezzi - l’unica possibilità per cercare di contenere l’infestazione è risultato essere, purtroppo, l’abbattimento: sono stati provati interventi di lotta chimica ma hanno dato scarsi risultati. Infatti la lotta chimica è stata sperimentata sulle palme presenti all’interno del Giardino Scotto a partire dalla primavera subito dopo che una palma ha manifestato i primi sintomi di attacco da parte del punteruolo, quindi durante lo stesso periodo in cui si evidenziava in largo Stampace".

"Nonostante i ripetuti interventi fitoterapici - continua l’assessore Ghezzi - l’infezione sulla palma del Giardino colpita è progredita fino al collasso del ciuffo centrale per la marcescenza della parte apicale dello stipite e pertanto si è dovuto procedere all’abbattimento il 25 giugno scorso. Ad oggi anche le altre tre palme del Giardino Scotto sono risultate attaccate per cui, su segnalazione del Servizio Fitosanitario Regionale, è stata eseguita su due palme una completa asportazione delle foglie lasciando solo una piccola porzione della parte apicale del fusto, sulla terza è stata eseguita una potatura consistita nella spalcatura al fine di colpire le larve eventualmente presenti".

"Nell’ambito del Global service di manutenzione del verde pubblico le palme sono costantemente monitorate e nel caso viene richiesto un sopralluogo da parte  del Servizio Fitosanitario per cercare di limitare il più possibile l’infestazione. Sul territorio purtroppo si deve riscontare - conclude Ghezzi - che la lotta a questo insetto non è semplice e ad oggi gli attacchi risultano in continua evoluzione sia su aree pubbliche che private”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punteruolo rosso, palme abbattute: "Attacchi in continua evoluzione"

PisaToday è in caricamento