Cronaca Via Mazzini

Castelfranco: con il PuntoPiù di Acque torna a vivere il centro storico

Il gestore idrico ha aperto da lunedì un nuovo sportello al quale i cittadini potranno rivolgersi per qualsiasi necessità legata al servizio. Per l'amministrazione comunale un tassello per dare linfa al centro città

Come già sperimentato e collaudato in altre realtà del Basso Valdarno, a partire da ieri, lunedì 6 febbraio 2012, è attivo il nuovo PuntoPiù di Acque Spa presso il Comune di Castelfranco di Sotto. I PuntoPiù nascono dalla collaborazione tra il gestore e le amministrazioni comunali al fine di offrire servizi d'informazione ed assistenza decentrati sul territorio per le pratiche riguardanti il servizio idrico: un punto - come recita lo slogan della campagna informativa - per rendere la vita più facile ai cittadini, con uno sportello "a portata di mano", a disposizione dei residenti, in particolar modo, per coloro che hanno difficoltà a recarsi presso gli uffici di Acque Spa.
I PuntoPiù sono dunque un ulteriore strumento di contatto diretto che affianca gli uffici clienti di Acque Spa o altri strumenti efficaci ma impersonali come il call-center o lo sportello on-line.

In questo caso il personale e l'organizzazione sono state messe a disposizione dall'Azienda Speciale Servizi Pubblici Locali del Comune di Castelfranco di Sotto, utilizzando dunque una struttura di servizio al cittadino dove si svolgono già attività similari. Il gestore, invece, si è occupato della tecnologia informatica e della formazione del personale stesso. I rapporti tra il Comune, Azienda Speciale ed Acque SpA sono regolati da un'apposita convenzione.

Il PuntoPiù di Castelfranco di Sotto, che è il primo ad essere attivato in provincia di Pisa, come detto, ha iniziato la propria attività ieri presso la sede dell'ASSPL in Via Mazzini 15 e sarà aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13; il venerdì sarà aperto anche dalle 15:30 alle 18:30.
Presso il PuntoPiù sarà possibile effettuare pressoché tutte le principali pratiche come richieste d'allacciamento; attivazione, spostamento, riattivazione, voltura, subentro e cessazione del contratto; variazioni di residenza e recapito; richieste di verifica, sostituzione e lettura del contatore; richieste di agevolazioni per perdite occulte, di esenzione dal canone di fognatura e depurazione, di rateizzazione delle bollette.
Inoltre si potranno avere tutta una serie d'informazioni ed indicazioni preliminari per orientare i cittadini alle soluzioni più semplici e rapide.

Non a caso è stata scelta l'ubicazione di questo nuovo servizio (di cui potranno servirsi anche cittadini dei comuni vicini) in Via Mazzini. Sarà l'occasione per far affluire ancora più persone nel centro storico di Castelfranco, a beneficio innanzitutto della rete commerciale. Questo PuntoPiù, insieme alla realizzazione del Teatro, al recupero di un fabbricato residenziale (insieme a Domus sociale) in Via Roma, e ad altri azioni a cui l'amministrazione comunale sta pensando, costituisce un tassello di un mosaico più complesso di interventi che hanno l'obiettivo di rilanciare il centro storico. Si tratta di una strategia complessa, che si misura nel medio periodo e che ha l'obiettivo di contrastare il fenomeno diffuso di impoverimento dei centri storici e delle loro funzioni, e di invertirne quindi la tendenza.
"Il centro storico - afferma l'amministrazione comunale di Castelfranco - deve tornare ad essere un luogo dove residenza, servizi e commercio si mescolano tra loro, e dove si rinnova ogni giorno la funzione primaria di una città che è innanzitutto una funzione pubblica. La città o è pubblica o non è: il centro storico rappresenta il cuore della città e delle sue funzioni, sia in termini di identità storica, che di promozione di integrazione e socialità (con le sue vie e piazze che devono tornare ad essere sempre di più luogo di incontro), ed è in questa direzione che si orientano ed orienteranno le azioni dell'amministrazione volte nel medio periodo ad incentivare una riqualificazione ed una vera rigenerazione urbana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco: con il PuntoPiù di Acque torna a vivere il centro storico

PisaToday è in caricamento