Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Termina la 4ª edizione del progetto 'PretenDiamo Legalità': scuole pisane a lezione dalla Polizia

Legalità, sicurezza sul web e rispetto della diversità alcuni dei temi affrontati. L'Istituto comprensivo 'Pirandello' di Casciana Terme Lari vince il premio premio

La Polizia di Stato ha concluso per l’anno scolastico 2020/2021, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, la 4ª edizione del progetto 'PretenDiamo Legalità', finalizzato alla promozione della cultura della legalità tra le giovani generazioni. Destinatari del progetto sono stati gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado dell’ intero territorio nazionale. Al progetto hanno aderito per la nostra provincia: il Liceo 'Carducci' e l’Istituto Comprensivo 'Santa Caterina' di Pisa; l’Istituto Comprensivo 'Pirandello' di Casciana Terme Lari e l’Istituto Comprensivo 'De Andrè' di San Frediano a Settimo di Cascina.

Gli incontri con gli alunni sono stati tenuti in modalità video-conferenza, nel rispetto delle normative anti-Covid, da un Commissario ed un'Agente della Questura di Pisa esperte delle materie, ed hanno avuto come obiettivo quello di stimolare la cultura della legalità ed educare ad un uso consapevole del web. A questi incontri, effettuati tra marzo ed aprile, hanno partecipato più di 750 alunni. Particolare attenzione è stata rivolta alla tematica ed al confronto con gli studenti delle classi secondarie di primo e secondo grado sull’utilizzo corretto e consapevole di internet e dei social e sui pericoli della rete: i fenomeni del cyberbullismo, il dark web, l’adescamento in rete, il revenge porn, le challenge o sfide sui social, la dipendenza da internet; per le scuole primarie le tematiche affrontate hanno riguardato la legalità, il rispetto reciproco, le regole della convivenza, l’amicizia, la solidarietà ed i valori che consentono di apprezzare la diversità.

La seconda fase dell’iniziativa a carattere nazionale prevedeva da parte delle classi coinvolte l’elaborazione di un video, uno spot o una graphic novel con protagonista il noto Commissario Mascherpa, protagonista di una graphic novel poliziesca edita da PoliziaModerna, la rivista ufficiale della Polizia di Stato. Una Commissione a livello provinciale, composta da personale della Questura e del MIUR-Ufficio Scolastico provinciale, presieduta dal questore  Bonaccorso ha selezionato i lavori più interessanti, prodotti dagli alunni coinvolti, inviandoli a Roma per la partecipazione alle finali nazionali. Il videoclip titolato 'Una storia normale' realizzato dalla classe 2A dell’Istituto 'Pirandello' di Lari, distintosi per efficacia e pertinenza, creatività ed originalità di espressione, capacità comunicativa, rielaborazione interpretativa è risultato vincitore a livello nazionale per la categoria 'Cine TV'.

La cerimonia di premiazione, che oltre all’Istituto di Lari ha visto premiate altre 8 scuole italiane, si è tenuta giovedì 3 giugno alle 11 in modalità streaming, con collegamento audio-video presso l’Istituto 'Luigi Pirandello' con la Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e le altre otto scuole vincitrici, alla presenza del questore della provincia di Pisa Gaetano Bonaccorso, della Dirigente scolastica dell’Istituto professoressa Maria Rosaria Pizza, degli assessori del comune di Casciana Terme Lari alla Pubblica Istruzione Chiara Ciccarè ed alla Cultura Marianna Bosco. Il questore ha consegnato al dirigente scolastico i premi inviati dal Capo della Polizia prefetto Lamberto Giannini: un tablet, una targa ricordo, numerosi gadget istituzionali tra cui cappellini quaderni ed album da disegno con il logo istituzionale della Polizia di Stato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termina la 4ª edizione del progetto 'PretenDiamo Legalità': scuole pisane a lezione dalla Polizia

PisaToday è in caricamento