rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Centro Storico

Manifestazione antiproibizionista: dopo le polemiche arriva l'ok della Questura

Canapisa, dopo numerosi incontri tra organizzatori, amministrazione comunale e forze dell'ordine, è stata autorizzata con un percorso alternativo e ridotto rispetto all'originario: la chiusura della giornata sarà in lungarno Guadalongo

Dopo settimane di polemiche e trattative, alla fine Canapisa si farà. Il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica ha autorizzato la manifestazione antiproibizionista, giunta quest'anno all'undicesima edizione, ma con un percorso ridotto. Gli organizzatori proveranno un'ultima mediazione per cercare di allungare l'itinerario e ottenere maggiore visibilità, ma con molta probabilità non ci saranno margini per ulteriori concessioni.

Il corteo dovrebbe anche abbandonare la formula della street parade: ci sarà un solo carro che aprirà la manifestazione. La partenza è prevista intorno alle 17.30 di sabato da piazza Sant'Antonio per poi attraversare Piazza Vittorio Emanuele e quindi Via Benedetto Croce. Da qui piazza Guerrazzi, lungarno Fibonacci, ponte della Fortezza, lungarno Buozzi, piazza Martiri di Cefalonia, ponte della Vittoria, lungarno Guadalongo, dove per le 22 è previsto l'arrivo e la conclusione della manifestazione. Sono attesi migliaia di partecipanti da tutta Italia.
 
Nel pomeriggio, tra l'altro, i lungarni del centro storico saranno animati da una manifestazione folkloristica, "Vivere i lungarni", promossa da Comune e commercianti e saranno così chiusi al traffico fino a notte inoltrata. Per questo i responsabili delle forze dell'ordine hanno preteso che le due iniziative fossero ben distinte. Saranno ferrei anche i controlli ai manifestanti e oltre 100 poliziotti vigileranno fin dal primo pomeriggio per garantire la sicurezza a cittadini e manifestanti. Già da ieri comunque, attraverso internet, i promotori del corteo antiproibizionista avevano invitato i partecipanti a "sfilare in modo pacifico e rispettando la città".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione antiproibizionista: dopo le polemiche arriva l'ok della Questura

PisaToday è in caricamento