Solidarietà, bilancio positivo per la raccolta alimentare

Oltre 5 tonnellate di generi alimentari raccolti tra il punto vendita Unicoop Firenze di Cisanello e Vecchiano

Oltre cinque tonnellate di generi alimentari per le famiglie più in difficoltà del territorio. Positivo a Pisa e dintorni il bilancio della raccolta alimentare promossa sabato scorso (17 ottobre) da Unicoop Firenze e Fondazione 'Il Cuore si Scioglie' insieme alla Caritas in occasione della giornata mondiale della lotta alla povertà. La collaborazione fra volontari e operatori dell’organismo pastorale e soci Coop della sezione di Pisa ha interessato in particolare i punti vendita di Cisanello e Vecchiano: nel primo sono stati raccolti 4.122,5 chili di generi alimenti di prima necessità, nel secondo 1.156. Alle tantissime persone che si sono avvicinate ai banchetti allestiti subito all’esterno dei supermercati è stato chiesto di donare soprattutto olio, farina, riso, pasta, biscotti, latte a lunga conservazione, fette biscottate, caffè, marmellate, pelati, zucchero, carne, tonno e legumi in scatola, omogeneizzati, pannolini e prodotti per l’igiene personale.

“Tutti gli alimenti e beni di prima necessità che ci sono stati donati sono già stati stoccati nei magazzini della Cittadella della Solidarietà e da lì sono destinati agli scaffali del nostro emporio, che, da marzo a settembre ha sostenuto 1.797 persone per un totale di oltre 700 famiglie, ma anche alla rete dei centri di distribuzione di parrocchie vicariati che in questi mesi ha assicurato un aiuto costante a tante famiglie - dice il direttore don Emanuele Morelli - la solidarietà e la vicinanza a chi fa più fatica che tantissime persone sabato hanno voluto esprimere facendo una piccola donazione è un messaggio che riscalda in un momento difficile e complesso come quello che stiamo vivendo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento